lunedì 05 dicembre | 17:51
pubblicato il 05/ago/2013 17:55

Politica inquieta: Pdl pone condizioni, Grillo chiude ai partiti

Il leader M5S: nessuna possibilità di alcuna alleanza

Politica inquieta: Pdl pone condizioni, Grillo chiude ai partiti

Milano (askanews) - Nessun accordo con il Pd o con il Pdl. Beppe Grillo, dal suo blog, ribadisce il no a qualsiasi ipotesi di sostegno del Movimento 5 Stelle a una maggioranza che preveda anche uno dei due maggiori partiti. Per il comico Pd e Pdl sono allo stesso modo responsabili della situazione del Paese. All'indomani della manifestazione di Roma a sostegno di Silvio Berlusconi, il centrodestra ha ribadito, anche al Presidente Napolitano, che la riforma della giustizia è una priorità e il destino dell'attuale governo sembra legato a doppio filo a questo spinoso tema. Sembra invece che la parola "grazia" non sia contemplabile tra le opzioni del Quirinale. Nonostante le fibrillazioni intorno all'esecutivo di Enrico Letta, comunque, un sondaggio tra gli elettori del Pd e del Pdl rivela che la grande maggioranza di entrambi auspica che le larghe intese durino ancora.

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum, affluenza finale 68,48%. Si è votato di più al Nord
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Accordo Altec-Virgin Galactic: l'Italia avrà il suo spazioporto
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari