domenica 22 gennaio | 13:30
pubblicato il 26/ott/2015 19:29

Pioggia di ricorsi contro Italicum. Renzi lo difende: dà stabilità

Iniziativa di comitato di giuristi. Nel mirino premio maggioranza

Pioggia di ricorsi contro Italicum. Renzi lo difende: dà stabilità

Roma, 26 ott. (askanews) - Una raffica di ricorsi da presentare in varie Corti d'Appello d'Italia e due referendum abrogativi sottoposti alla Cassazione. L'Italicum torna nel mirino, ma questa volta la mobilitazione non parte dai palazzi della politica. A varare l'iniziativa che partirà ufficialmente con la raccolta di adesioni il prossimo 29 ottobre, è il coordinamento Democrazia costituzionale, a cui aderiscono, come si legge sul sito dello stesso coordinamento, giuristi, comitati cittadini e associazioni.

I nodi della nuova legge elettorale, in fondo, sono gli stessi invisi alle forze di opposizione: il premio di maggioranza "che consente a un partito di trasformare una minoranza in una maggioranza schiacciante" e il ballottaggio.

Dal Perù, però, il premier Matteo Renzi difende la legge elettorale che è stata varata dal Parlamento a maggio di quest'anno. "Il mio governo - dice - è il 63esimo in 70 anni di storia repubblicana. Ora abbiamo fatto una riforma della legge elettorale e stiamo concludendo una riforma della Costituzione proprio per dare più certezze e stabilità".

Ma le opposizioni colgono la palla al balzo. I grillini rivendicano la "paternità dei ricorsi" e, con il deputato Danilo Toninelli, sottolineano: è "un'iniziativa che il M5S ha sposato sin dall'inizio, e lo ha fatto in silenzio, senza bandiere di partito". Mara Carfagna di Forza Italia, invece, accusa il premier di "raccontare favolette" perché l'Italicum "non rappresenta gli italiani".

Nel dibattito interviene la presidente della Camera, Laura Boldrini. "Ricorsi ce ne sono sempre. Vedremo quello che sarà", dice. E poi aggiunge: "La legge elettorale è stata una tappa importante di questa legislatura che sta facendo molte riforme. Io non entro nel merito di queste riforme, non sta a me valutarne la qualità. Dico solo che tutti i partiti si erano impegnati a fare riforme e dunque mi sembra giusto che si stia continuando in questa direzione e con questo impegno".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4