domenica 04 dicembre | 09:20
pubblicato il 26/set/2014 17:21

Pini (Lega): "L'Ungheria tratta con la Russia, schiaffo a Renzi"

"Il premier ora si svegli sulle sanzioni" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "L'Ungheria fa scuola, rompe il muro di Bruxelles, tratta con la Russia e fa gli interessi della sua gente. La scelta, mister Renzi, e' tra l'essere burattini o fare i premier". Lo ha dichiarato in una nota il deputato leghista Gianluca Pini, commentando l'intesa tra magiari e Gazprom per il potenziamento dell'approvvigionamento di gas nei mesi invernali.

"L'Ungheria - ha spiegato - ha giocato d'anticipo, mentre questo paese rimane sospeso alla minaccia della possibile chiusura dei rubinetti, causata dall'atteggiamento prono all'Ue di Renzi, che ha appoggiato la 'guerra' a Mosca, sacrificando 2,5miliardi di export".

"Orban ha dato oggi uno schiaffo a Renzi, si spera basti a farlo svegliare", ha concluso Pini.

Pol/Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari