domenica 22 gennaio | 13:58
pubblicato il 26/set/2014 17:21

Pini (Lega): "L'Ungheria tratta con la Russia, schiaffo a Renzi"

"Il premier ora si svegli sulle sanzioni" (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "L'Ungheria fa scuola, rompe il muro di Bruxelles, tratta con la Russia e fa gli interessi della sua gente. La scelta, mister Renzi, e' tra l'essere burattini o fare i premier". Lo ha dichiarato in una nota il deputato leghista Gianluca Pini, commentando l'intesa tra magiari e Gazprom per il potenziamento dell'approvvigionamento di gas nei mesi invernali.

"L'Ungheria - ha spiegato - ha giocato d'anticipo, mentre questo paese rimane sospeso alla minaccia della possibile chiusura dei rubinetti, causata dall'atteggiamento prono all'Ue di Renzi, che ha appoggiato la 'guerra' a Mosca, sacrificando 2,5miliardi di export".

"Orban ha dato oggi uno schiaffo a Renzi, si spera basti a farlo svegliare", ha concluso Pini.

Pol/Bar

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4