giovedì 08 dicembre | 21:55
pubblicato il 04/nov/2013 15:26

Pil: Brunetta, se ha torto Saccomanni salta impianto legge stabilita'

(ASCA) - Roma, 4 nov - ''Speriamo proprio che nella guerra delle previsioni sul Pil 2014 abbia ragione il ministro dell'Economia e delle finanze, Fabrizio Saccomanni, e torto l'Istat, che nel suo ultimo bollettino, oggi, riporta una crescita dello 0,7%''. Lo afferma in una nota il capogrupo del Pdl alla Camera, Renato Brunetta, il quale aggiunge: ''Anche perche', se il ministro Saccomanni non avesse ragione, salterebbe l'intero impianto macroeconomico su cui si regge la Legge di stabilita'''. ''La pressione fiscale, infatti - aggiunge Brunetta - piuttosto che diminuire, nel triennio, dal 44,3% nel 2013 al 43,3% nel 2016, aumenterebbe dal 44,3% nel 2013 al 44,6% nel 2016. E molto probabilmente sarebbe a rischio anche il rispetto del parametro del 3% relativo al rapporto deficit/Pil, con conseguente riapertura della procedura per disavanzo eccessivo da parte della Commissione europea nei confronti dell'Italia''.

com-sgr/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni