domenica 26 febbraio | 16:25
pubblicato il 27/nov/2013 12:00

Pier Silvio Berlusconi: commessi un abuso e un'ingiustizia

"E' un giorno di profonda amarezza, come figlio e come cittadino"

Pier Silvio Berlusconi: commessi un abuso e un'ingiustizia

Roma, 27 nov. (askanews) - "Il voto di oggi al Senato mi colpisce come figlio e come cittadino. Come figlio, l'amarezza è profonda perché so quello che mio padre è davvero. E soprattutto quanto ha fatto. Per tutta l'impresa italiana e per il nostro Paese. Come cittadino, provo un forte senso di ingiustizia. Un voto così, che ignora ogni ragionevole dubbio su una vicenda giudiziaria che fa acqua da tutte le parti, non mi sembra in linea con i principi democratici che dovrebbero tutelare gli eletti dal popolo da aggressioni esterne, per di più strumentalizzate da interessi politici". Lo ha affermato in una dichiarazione Pier Silvio Berlusconi, commentando la decadenza dal Parlamento di suo padre Silvio decretata dal Senato. "Mi auguro per il futuro dell'Italia - ha aggiunto Pier Silvio Berlusconi- che abusi del genere non vengano mai più messi in pratica contro nessun parlamentare di qualsiasi parte politica".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech