martedì 06 dicembre | 04:25
pubblicato il 17/feb/2014 16:04

Piemonte/Pd: Gariglio, al lavoro per dare risposte che regione attende

(ASCA) - Torino, 17 feb 2014 - ''Credo sia la prima volta che un segretario regionale conquista la maggioranza in tutte le Province. Ora ci metteremo subito al lavoro affinche' il Partito Democratico possa dare al piu' presto quelle risposte che il Piemonte attende''. Lo ha detto Davide Gariglio dopo il risultato delle primarie Pd di ieri che lo hanno eletto nuovo segretario del partito. ''Il dato dell'affluenza in calo era ampiamente prevedibile - ha detto ancora Gariglio, visto la scelta di scorporare le elezioni regionali da quelle nazionali. Il calo infatti si e' registrato in tutte le quattordici Regioni che ieri sono andate al voto. Sono molto soddisfatto per il risultato ottenuto, visto il valore dei miei contendenti.

Abbiamo vinto nettamente a Torino, con venti punti di distacco, e in tutte le Province del Piemonte''. I risultati definitivi indicano Gariglio al 53,38% con 13.027 voti, Gianna Pentenero (area Cuperlo), 8.672 (35.53%), Daniele Viotti (Civati) 2.706 voti (11.09%). Gli elettori sono stati 24.528, le schede valide 24.405. Nel dettaglio delle circoscrizioni Gariglio ha ottenuto il successo piu' ampio ad Asti con il 68,02% dei voti, mentre si e' tenuto sotto la maggioranza assoluta nelle altre province. La Pentenero lo ha battuto a Settimo Torinese con il 51,8% e gli si e' avvicinata, a sei punti, ad Alessandria, dove ha ottenuto il 39,66% delle preferenze. Viotti, andato generalmente meglio nel Piemonte 2, a Novara-Verbania ha avuto il 18,87%, a Torino citta' circa il 10%. Dei 400 componenti la nuova Assemblea regionale del PD, Gariglio conquista 212 delegati, Pentenero 141, Viotti 47. ''Innanzitutto rilevo come l'affluenza alle urne sia stata, purtroppo, molto bassa, come nelle previsioni della vigilia - ha commentato Penetenero -. I nostri elettori sono stanchi e delusi. Adesso il partito democratico dovra', insieme al nuovo segretario regionale, lavorare sodo per cercare di ridare loro fiducia. Sono soddisfatta per il risultato che io e la mia squadra, che ringrazio, abbiamo ottenuto. Credo che sia importante sottolineare come quella che era considerata una minoranza del 18 per cento, abbia superato ogni previsione.

Credo che ora il nuovo segretario, a cui vanno le mie congratulazioni, debba lavorare per una gestione unitaria del partito, traducendo questo principio in azioni concrete.

La priorita' e' scrivere insieme il programma per le regionali e vincere con Sergio Chiamparino le elezioni per la Regione Piemonte''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Italicum a rischio, è già dibattito sulla nuova legge elettorale
Riforme
Dopo il voto Renzi dimissionario al Colle. Mattarella arbitro
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Stamattina colloquio informale Mattarella-Renzi al Quirinale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari