sabato 03 dicembre | 02:01
pubblicato il 11/mar/2014 16:58

Piemonte/Elezioni 2010: Cota, Cassazione decida in tempi rapidi e utili

(ASCA) - Torino, 11 mar 2014 - Il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota si augura che il nuovo ricorso elettorale in Cassazione possa essere deciso in tempi rapidi e possibilmente prima dell'avvio ufficiale della campagna elettorale. ''La nostra unica preoccupazione e' che la Corte di Cassazione decida in tempi rapidi e utili, perche' la campagna elettorale e il procedimento elettorale non risultino viziati dall'incertezza'', ha dichiarato Cota che questa mattina si e' recato a Roma per definire con il suo legale Angelo Clarizia l'istanza perche' la Cassazione si esprima in tempi rapidi. A quanto risulta all'Asca, il governatore avrebbe sentito a questo proposito anche ambienti del Quirinale. Il decreto per indire le elezioni regionali, che e' gia' stato predisposto, sara' firmato dal presidente della Regione Piemonte nelle prossime ore, probabilmente domani, e comunque entro il termine ultimo indicato dal Tar Piemonte di venerdi' prossimo.

eg/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari