giovedì 19 gennaio | 22:16
pubblicato il 10/gen/2014 14:33

Piemonte: Tar accoglie ricorso Bresso, elezioni da rifare (1upd)

Piemonte: Tar accoglie ricorso Bresso, elezioni da rifare (1upd)

(ASCA) - Torino, 10 gen 2014 - Elezioni da rifare in Piemonte. Il Tar regionale ha infatti accolto il ricorso sulla irregolarita' della lista ''Pensionati per Cota'' di Michele Giovine, presentato da Mercedes Bresso, ex presidente della giunta e candidata alla presidenza della Regione nel 2010. La decisione del Tar, (presidente Lanfranco Balucani, assieme a Paola Malanetto e Giovanni Pescatore) e' esecutiva anche se le parti - al ricorso si sono opposti tra gli altri lo stesso Giovine e il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota - faranno appello al Consiglio di Stato, a cui va l'ultima parola.

Al presidente Cota spettano ora soltanto poteri di ordinaria amministrazione, ma e' probabile che la decisione avra' effetti politici piu' ampi sulla coalizione alla guida della Regione.

''E' il momento dei festeggiamenti - commenta Bresso -. E' una sentenza che non lascia dubbi, a questo punto si torni presto al voto che consenta ai piemontesi un governo legittimo della Regione''. ''Una grande vittoria della giustizia. Avevamo detto dal primo giorno, di fronte alle accertate falsita' della lista Giovine, che Cota avrebbe dovuto dimettersi'', commenta l'avvocato Giampaolo Zancan, legale dell'ex presidente Bresso. ''Ora Cota puo' anche ricorrere al Consiglio di Stato, ma comunque il verdetto del Tar dice che si devono indire nuove elezioni'', ha concluso Zancan.

Cota non ha per ora replicato, lo fara' in una conferenza stampa convocata per le 15.

La lista Giovine era risultata decisiva decisiva per il successo di Cota, che ha prevalso di 9.372 voti su Bresso, grazie ai suoi 27.797 voti. Il 14 novembre dello scorso anno la Cassazione ha condannato in via definitiva Michele Guovine a 2 anni e otto mesi per falso elettorale. Un verdetto che secondo il Tar accerta in modo definitivo l'irregolarita' della lista ''pensionati per Cota''. Le controparti della Bresso avevano chiesto invece la sospensione del procedimento amministrativo, fino all'accertamento della falsita' in sede civile.

eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale