venerdì 09 dicembre | 07:43
pubblicato il 12/feb/2014 08:50

Piemonte: Si torna alle urne. Consiglio di Stato annulla voto 2010

Piemonte: Si torna alle urne. Consiglio di Stato annulla voto 2010

(ASCA) - Torino, 12 feb 2014 - Il Consiglio di Stato conferma definitivamente la sentenza del Tar del Piemonte che ha annullato il voto regionale del 2010 per le firme false della lista pro Cota ''Pensionati per Cota'', risultata decisiva per l'affermazione del candidato del centrodestra.

La decisione dei giudici di Palazzo Spada, chiude, per ora con un'ordinanza, una battaglia legale condotta dall'ex presidente della regione Mercedes Bresso, e a cui si erano contrapposti il presidente Roberto Cota e molti consiglieri regionali, durata quattro anni e comporta il ritorno al voto in primavera. ''E' la morte della democrazia'', ha commentato Cota. Mentre Mercedes Bresso la esulta ''Da ora si volta pagina''.

La decisione e' arrivata ieri sera alle 21 dopo cinque ore di camera di consiglio. Il dispositivo di ieri, hanno scritto i giudici di plazzo Spada, verra' seguito dalla sentenza vera e propria, di cui pero' gia' se ne anticipano i contenuti che non lasciano dubbi sulla volonta' di respingere il ricorso di Cota.

Tant'e' che il Consiglio di Stato avrebbo voluto chiamare in causa lo strumento della sentenza semplificata , utilizzato quando il verdetto appare chiaro o in un senso o nell'altro, ma cio' non e' stato possibile per l'opposizione del legale di Cota , Angelo Clarizia, che ha fatto mancare la necessaria unanimita' delle parti. E al punto P del testo si dice ''che il Collegio ha ritenuto di respingere tutti gli appelli proposti avverso la sentenza del Tar'' e al punto successivo, il Q, si sottolinea ''che l'esito della decisione nel merito degli appelli in trattazione preclude l'accoglimento delle istanze cautelari''.

In altre parole i giudici dicono: respingeremo i ricorsi e visto che li respingeremo non possiamo neppure accogliere l'istanza cautelare di sospensione della sentenza del Tar del Piemonte. La decisione del consiglio di Stato e' l'ultimo grado di giudizio nel processo amministrativo. C'e' teoricamente ancora la possibilita' di un ricorso in Cassazione per motivi circoscritti, ma questo non impedisce l'esecutivita' della sentenza. ''. Questo e' un affronto ai piemontesi - commenta Cota - che hanno espresso il loro voto chiaramente, ed e' un affronto ai principi basilari della democrazia. Un sistema che fa questo dopo quattro anni, quando non e' mai stato in discussione il risultato delle elezioni, non e' credibile. Non ci sono parole per raccontare quello che e' successo: e' la morte della democrazia. Si tratta dell'ultimo tassello di un disegno ben preciso della sinistra che vuole a tutti i costi il Piemonte, pur avendo perso le elezioni''. Il numero uno di Forza Italia in Piemonte e asessore regionale al Bilancio Gilberto Pichetto sembra pensare gia' al dopo ''accetteremo il verdetto dei giudici e ci prepareremo ad affrontare nuove elezioni sicuri che le promesse da moralizzatori della patria della sinistra non inganneranno gli elettori ''. Grande soddisfazione all'interno del centro sinistra: ''Finalmente si mette la parola fine a un governo illegittimo'' dice Bresso Con oggi voltiamo pagina - conclude - con una maggioranza fatta di scandali e incapacita'''. E' la fine di un'agonia commentano il segretario regionale del Pd Gianfranco Morgando e il capogruppo in consiglio regionale Aldo Reschigna.

democrazia.

Si tratta dell'ultimo tassello di un disegno ben preciso della sinistra che vuole a tutti i costi il Piemonte, pur avendo perso le elezioni '. ''Una buona notizia'', commenta laconicamente Sergio Chiamparino candidato in pectore del centrosinistra che dimessosi pochi giorni fa dalla presidenza della Compagnia di San Paolo, ''al buio'', si trova in poche ore proiettato nella campagna elettorale annunciando un tour tra i sindaci della Regione. Si parte martedi' prossimo da Federico Borgna, primo cittadino di Cuneo, la provincia probabilmente su cui si decidera' l'esito del voto regionale.

eg/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni