domenica 22 gennaio | 22:08
pubblicato il 30/giu/2014 18:59

Piemonte: s'insedia il nuovo consiglio regionale. M5S a bocca asciutta

(ASCA) - Torino, 30 giu 2014 - Prima seduta del nuovo consiglio regionale del Piemonte oggi pomeriggio, rinnovato in larghissima parte, dopo la vicenda dei rimborsi facili, che ha anticipato la fine della giunta Cota e dell'ultima legislatura. Nella seduta di insediamento e' stato eletto come presidente del consiglio Mauro Laus (Pd) che ha ottenuto 36 voti, 3 in piu' della maggioranza che sostiene il presidente Sergio Chiamparino.

Eletto anche l'ufficio di presidenza che non registra nessun esponente del Movimento Cinque stelle che per protesta oggi ha lasciato l'aula durante il discorso del presidente Laus. Sono stati eletti come vicepresidenti Nino Boeti (Pd) e Daniela Ruffino (Forza Italia) per la minoranza. Consiglieri segretari sono stati eletti Angela Motta (Pd), Gabriele Molinari (Scelta civica) e Alessandro Benvenuto (Lega). ''Comincio con emozione questo mio primo mandato, laddove nel 1975 cominciai la mia esperienza politico-amministrativa come coordinatore della programmazione economica nella giunta Viglione'', ha esordito Chiamparino in un intervento che e' sembrato essere diretto innanzitutto al Movimento Cinque Stelle che conta otto consiglieri, contro i due della passata legislatura, e ha trasformato la composizione dell'assemblea di Palazzo Lascaris da bipolare a tripolare. ''Non ho paura dello scontro e del conflitto politico - ha detto Chiamparino - che anzi, se rispettoso della sede istituzionale, puo' anche essere utile. Ma e' importante aprire una stagione politica nuova che superi la contrapposizione aprioristica.

Faro' il possbile perche' alla stagione della contrapposizione si sostituisca quella del confronto, del dialogo e dell'incontro''; perche', ha detto Chiamparino, bisogna evitare che ''il tripolarismo diventi la disarticolazione del quadro istituzionale''. ''Saro' vecchio - ha concluso - anzi sono vecchio, ma non usero' mai parole come inciucio come sinonimo di compromesso che ha la sua sintesi piu' alta nella Costituzione alla quale ancora ci ispiriamo''.

''Intendo difendere l'autonomia del Consiglio e favorire una piena cittadinanza e una riconosciuta dignita' a tutte le forze politiche presenti'', ha invece detto Laus che ha anche sottolineato nel suo intervento il tema della questione morale: ''Da noi deve partire l'attaccamento agli istituti democratici e l'esempio di onesta' e rettitudine, poiche' - richiamando l'affermazione dell'ex presidente della Repubblica, Sandro Pertini - la corruzione e' nemica della liberta'''. Laus ha aggiunto che fra le priorita' della nuova legislatura ''ci sono la riforma elettorale, le pari opportunita' e un miglioramento dell'efficacia dei lavori dell'Aula''.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4