giovedì 19 gennaio | 16:07
pubblicato il 20/nov/2013 19:39

Piemonte: rimborsi facili, Morgando (Pd) attacca. ''Cota a casa''

(ASCA) - Torino, 20 nov - ''Il mio giudizio sulla chiusura delle indagini da parte della Procura e' molto semplice quanto sintetico e costruttivo: Cota a casa. I fatti di oggi confermano un ampio e grave coinvolgimento della maggioranza leghista e di centrodestra, a cominciare dal Presidente Cota.

Ora nessuno potra' nascondere la testa sotto la sabbia'': lo dichiara il segretario regionale del Pd Gianfranco Morgando dopo la chiusura delle indagini sui rimborsi facili per i consiglieri regionali piemontesi. ''Purtroppo - prosegue Morgando -, le recenti affermazioni di Cota, a cominciare dall'appello al sostegno da parte della magistratura e delle istituzioni tutte, dimostrano un'assenza di lucidita', una mancanza di consapevolezza della gravita' della situazione e il venir meno del rapporto con la realta' che non possono che farci temere il peggio per la Regione Piemonte e per i piemontesi''. eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale