domenica 04 dicembre | 15:55
pubblicato il 20/nov/2013 19:39

Piemonte: rimborsi facili, Morgando (Pd) attacca. ''Cota a casa''

(ASCA) - Torino, 20 nov - ''Il mio giudizio sulla chiusura delle indagini da parte della Procura e' molto semplice quanto sintetico e costruttivo: Cota a casa. I fatti di oggi confermano un ampio e grave coinvolgimento della maggioranza leghista e di centrodestra, a cominciare dal Presidente Cota.

Ora nessuno potra' nascondere la testa sotto la sabbia'': lo dichiara il segretario regionale del Pd Gianfranco Morgando dopo la chiusura delle indagini sui rimborsi facili per i consiglieri regionali piemontesi. ''Purtroppo - prosegue Morgando -, le recenti affermazioni di Cota, a cominciare dall'appello al sostegno da parte della magistratura e delle istituzioni tutte, dimostrano un'assenza di lucidita', una mancanza di consapevolezza della gravita' della situazione e il venir meno del rapporto con la realta' che non possono che farci temere il peggio per la Regione Piemonte e per i piemontesi''. eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari