lunedì 20 febbraio | 19:47
pubblicato il 19/apr/2013 11:39

Piemonte: inchiesta rimborsi, interrogatori di garanzia a meta' maggio

(ASCA) - Torino, 19 apr - Le ipotesi di reato nell'inchiesta sui rimborsi facili dei consiglieri regionali piemontesi sono peculato e in un caso soltanto, probabilmente, la truffa relativa a spese inesistenti. Gli interrogatori dovrebbero svolgersi a partire dalla meta' del mese prossimo. Tra le contestazioni piu' diffuse le ricevute dei ristoranti.

Oggi facce tese davanti a Palazzo Lascaris, sede dell'assemblea regionale, dove fino ad ora sono comparsi una decina di consiglieri. Fabrizio Biole', ex movimento Cinque stelle ora nel gruppo Misto, ha confermato di aver ricevuto un avviso in relazione a spese di trasporti, che avrebbe gia' restituito di tasca sua al gruppo grillino. ''Chiedero' spiegazioni a Davide Bono - ha aggiunto - che era il mio capogruppo all'epoca dei fatti''. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Pd, Rossi: nasceranno nuovi gruppi parlamentari pro governo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia