venerdì 20 gennaio | 09:39
pubblicato il 19/apr/2013 11:39

Piemonte: inchiesta rimborsi, interrogatori di garanzia a meta' maggio

(ASCA) - Torino, 19 apr - Le ipotesi di reato nell'inchiesta sui rimborsi facili dei consiglieri regionali piemontesi sono peculato e in un caso soltanto, probabilmente, la truffa relativa a spese inesistenti. Gli interrogatori dovrebbero svolgersi a partire dalla meta' del mese prossimo. Tra le contestazioni piu' diffuse le ricevute dei ristoranti.

Oggi facce tese davanti a Palazzo Lascaris, sede dell'assemblea regionale, dove fino ad ora sono comparsi una decina di consiglieri. Fabrizio Biole', ex movimento Cinque stelle ora nel gruppo Misto, ha confermato di aver ricevuto un avviso in relazione a spese di trasporti, che avrebbe gia' restituito di tasca sua al gruppo grillino. ''Chiedero' spiegazioni a Davide Bono - ha aggiunto - che era il mio capogruppo all'epoca dei fatti''. eg/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Terremoti
Terremoto, Salvini in Abruzzo: chiedo a Gentiloni 100mln di euro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale