lunedì 20 febbraio | 23:55
pubblicato il 08/feb/2014 16:16

Piemonte: Balduzzi, pdl per consentire a Tar di accertare falsita' liste

(ASCA) - Torino, 8 feb - Dopo le polemiche sulla sentenza del Tar Piemonte che ha annullato le elezioni regionali del 2010 dopo quattro anni, l'ex ministro della Sanita' Renato Balduzzi , esponente di Scelta Civica, ha presentato ieri alla Camera una proposta di legge per una definizione piu' celere delle questioni elettorali da parte della giustizia amministrativa. ''Nella situazione normativa vigente il Tar non puo' decidere direttamente sulle questioni che riguardano le false sottoscrizioni delle liste, ma deve aspettare che ci sia un giudicato civile o penale - spiega Balduzzi all'Asca a margine del convegno di scelta civica a Torino -. Per la Corte Costituzionale questo va bene sulla base di una tradizione plurisecolare, ma questo si puo' cambiare con una legge e si puo' fare senza disturbare il sistema perche' il giudice amministrativo a differenza del passato ha poteri istruttori quindi li puo' svolgere e gli elettori possono essere sicuri che se dovessero esserci dei falsi questi possono essere accertati in un tempo ragionevolmente breve''.

In sintesi spiega Balduzzi: ''La norma che e' una modifica al codice di procedura amministrativa da' la possibilita' al giudice di decidere sull'incidente di falso senza che questo abbia un rilievo di giudicato, ma ai fini di una sua pronuncia sulla regolarita' e validita' dell'operazione elettorale''. La proposta introduce un comma 5-bis nel testo dell'art. 130 del codice di procedura amministrativa, ''prevedendo che nel giudizio promosso successivamente alla proclamazione degli eletti ai sensi dell'art. 130 stesso, il giudice amministrativo possa accertare le falsita' documentali quando da queste dipendano la soluzione della questione principale. In tal caso si stabilisce che la sentenza, per questo profilo, conservi i medesimi effetti di qualsiasi decisione del giudice amministrativo su questioni pregiudiziali o incidentali concernenti diritti ai sensi dell'art. 8, comma 1, c.p.a. ovvero abbia effetti interni e non faccia stato''. Balduzzi ha detto di augurarsi che la poposta possa essere discussa nei prossimi mesi. eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Vertici M5s a Roma, possibile incontro Grillo-Raggi in Campidoglio
Elezioni
Blog Grillo: pazienza italiani ha un limite, lasciateci votare
Pd
Enrico Letta: Pd non può finire così, attonito da cupio dissolvi
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia