domenica 22 gennaio | 11:50
pubblicato il 09/lug/2014 12:00

Per i referendum quorum più basso ma più firme,ok da commissione

Le sottoscrizioni necessarie a proporlo salgono a 800mila

Per i referendum quorum più basso ma più firme,ok da commissione

Roma, 9 lug. (askanews) - La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato una modifica all'articolo 75 della Costituzione che abbassa il quorum richiesto ai referendum abrogativi. Il nuovo testo, contenuto nella più ampia riforma costituzionale, prevede che sia richiesto il 50% più uno dei votanti alle ultime elezioni politiche e non la maggioranza degli aventi diritto al voto. Aumentano però le firme richieste per presentare un referendum: ne saranno necessarie 800mila, da raccogliere però in due fasi, 400mila nella prima, a quel punto si sottoporrà il quesito alla Corte costituzionale e se questa darà il via libera si procederà alla raccolta delle altre 400mila firme. Saranno anche vietati i referendum "manipolativi", ossia il quesito dovrà riguardare una norma e non una parte di essa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Parma
Pizzarotti: mi ricandido, non lascio un buon lavoro a metà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4