sabato 03 dicembre | 14:54
pubblicato il 04/giu/2016 14:45

Per Ala test elettorale e referendum, strategia verso le politiche

Il partito di Verdini per la prima volta al voto

Per Ala test elettorale e referendum, strategia verso le politiche

Roma, 4 giu. (askanews) - Prima il test elettorale (il primo) delle amministrative, poi la campagna referendaria. Sono i due step della strategia di Ala in vista delle elezioni politiche. "Vogliamo uscire dai Palazzi - spiega un parlamentare verdiniano - convinti che ci sia uno spazio elettorale per un'area mederata e liberale. Le amministrative saranno un primo test, per noi circoscritto, mentre la campagna referendaria sarà anche l'occasione per strutturarsi sul territorio".

Si parte, quindi, dalle amministrative, dove il partito nato alla Camera e al Senato si sottoporrà per la prima volta al voto, anche se in modo molto limitato. "Ma dovunque siamo più o meno direttamente presenti sosteniamo il candidato del Pd, non come altri partiti della maggioranza che in alcune città stanno con il centrosinistra e in altre con il centrodestra", si sottolinea con una nota polemica rispetto al Ncd, con cui il feeling non è mai sbocciato.

Napoli è l'unico comune capoluogo in cui è presente la lista Ala, a sostegno della candidata Pd Valeria Valente. Una scelta non certo casuale: "A Napoli - spiega l'esponente di Ala - abbiamo una folta delegazione di parlamentari e anche una rete di amministratori, era normale partire da lì". L'alleanza all'ombra del Vesuvio ha creato però non poche polemiche per la presenza, nelle liste di Ala, del figlio e del nipote di un pregiudicato ("La lista è pulita, le persone rispondono per quello che hanno fatto loro, non per quello che hanno fatto gli altri", ha replicato Verdini) e per il durissimo attacco del senatore Vincenzo D'Anna a Roberto Saviano, definito "un'icona farlocca" a cui "se fosse per me toglierei la scorta".

Presenza semi-ufficiale, invece, a Cosenza, dove i verdiniani appoggiano apertamente due liste (Prima Cosenza e Cosenza oltre i colori) che sostengono il candidato del centrosinistra Carlo Guccione. A Grosseto il partito non si è schierato, ma a sostegno del candidato sindaco Dem Lorenzo Mascagni c'è anche la lista Passione per Grosseto, fondata da Gianni Lamioni, che fu la prima scelta di Verdini e di Forza Italia in Toscana per sfidare Enrico Rossi per la presidenza della Regione. Poi la candidatura di Lamioni non andò in porto, ma i rapporti con Verdini sono ottimi.

Per il resto, a Roma Ala sostiene alcuni candidati presenti nelle liste moderate che appoggiano Giachetti, in particolare Più Roma. Si tratta del cardiologo Francesco Romeo e di Maria Grazia Calascibetta, impiegata della regione Lazio. Nessuna indicazione ufficiale nelle altre grandi città, anche se a Milano è stato Verdini a fare un accenno di endorsement per il candidato Pd Giuseppe Sala dicendo, in una trasmissione tv: "Fossi milanese lo voterei".

Le grandi manovre, però, partiranno dopo le amministrative, con la campagna referendaria. "Ci impegneremo per proteggere il percorso delle riforme - spiega il parlamentare -, promuoveremo comitati con altre forze dell'area moderata e liberale: Scelta civica, Area popolare, se vorranno, ma anche con esponenti sui territori di Forza Italia".

Il lavoro dei comitati dovrà, nelle intenzioni di Verdini & co., servire proprio a radicare sul territorio il partito nato 'dall'alto e ad allargarlo anche nelle amministrazioni locali. E a costruire un dialogo con altre forze, tenendo come punto di riferimento le elezioni politiche. L'obiettivo finale, tanto più senza modifiche all'Italicum, è quello di creare "un soggetto politico autonomo" che riunisca le forze moderate, nella convinzione che "un centro frastagliato non va da nessuna parte". Riunirlo non sarà facile, neanche per un paziente tessitore come Verdini.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari