lunedì 27 febbraio | 11:29
pubblicato il 09/mag/2012 20:25

Pensioni/Di Pietro:Stop prese in giro Fornero,risorse a esodati

Il Governo deve trovarle, ha usato i lavoratori come un bancomat

Pensioni/Di Pietro:Stop prese in giro Fornero,risorse a esodati

Roma, 9 mag. (askanews) - Fulmini da Antonio Di Pietro contro il Governo per l'annunciato decreto Fornero sugli esodati. "Ancora una volta - ha ammonito il leader Idv- il ministro Fornero prende in giro i lavoratori. Tutti gli esodati sono uguali: non si possono mettere i disperati gli uni contro gli altri. Se non ci sono risorse sufficienti, il governo le prelevi da altre parti. Noi più volte abbiamo indicato la strada e chiesto di risolvere questo vulnus". "Con la controriforma delle pensioni - ha aggiunto- il Governo ha ingiustamente rastrellato dalle tasche dei pensionati e dei lavoratori 140 miliardi in dieci anni, usandoli come bancomat. L'esecutivo abbia almeno la dignità di restituirne una parte agli esodati che hanno il diritto di essere garantiti dallo Stato italiano".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Dp
Rossi: noi fermeremo Grillo, alleanza con Pd se vince Orlando
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech