martedì 28 febbraio | 15:28
pubblicato il 26/ago/2011 13:32

Pensioni/ Pd sul piede di guerra contro tagli a reversibilità

Proposta Lega "vergognosa, si toccano malati, vedove e disabili"

Pensioni/ Pd sul piede di guerra contro tagli a reversibilità

Roma, 26 ago. (askanews) - La proposta del ministro Calderoli di intervenire sulle pensioni di reversibilità per far fronte alla crisi economica ha scatenato la dura presa di posizione del Pd che si è schierato contro quella che viene definita un'iniziativa "vergognosa". "Pur di non far pagare i grandi evasori fiscali condonati a prezzi stracciati, Pdl e Lega programmano di tagliare le pensioni in essere delle vedove. indecente" ha stigmatizzato Stefano Fassina, responsabile economia del Partito Democratico cui ha fatto eco il presidente del partito Rosy Bindi: "Si sapeva che questo è un governo nemico delle donne. "Si continuano a tutelare i forti e a togliere ai più deboli" ha sottolineato Bindi, che ha poi chiarito la questione: "Si riducono anche i diritti universali delle persone disabili, malati gravi e gravissimi. Noi ci opporremo con grande fermezza a questa ennesima vergognosa ingiustizia, che renderebbe ancora più indigeribile la manovra". L'attacco alla Lge è chiaro: "Bossi vada altrove a raccontare che la Lega difende le pensioni e la povera gente, perché alle sue mistificazioni e alla sua propaganda non crede più nessuno". Sulla stessa linea anche il capogruppo PD in commissione lavoro, Cesare Damiano, che ha parlato di "Un attacco vergognoso a persone anziane, vedove e vedovi, che rappresentano l'anello debole della catena sociale. Alla faccia dell'equità e della difesa dei diritti dei lavoratori. Piuttosto - ha suggerito Damiano - si pensi alla tassazione dei grandi patrimoni, di quel dieci per cento di famiglie che detengono la metà della ricchezza del paese, e alle rendite speculative se si vuole andare nella direzione di una vera giustizia sociale". Fra gli altri contrari alla possibilità di rivedere le pensioni di reversibilità anche un importante espnonente della maggioranza, il deputato Giuliano Cazzola. Per il parlamentare Pdl "Una maggioranza che esita ad estendere a tutti i redditi una misura, come il contributo di solidarietà, già in vigore per i pubblici dipendenti ed i pensionati, che si arrende davanti al tabù delle pensioni di anzianità , eviti almeno di coprirsi di ridicolo andando alla caccia delle pensioni di reversibilità erogate alle casalinghe rimaste vedove, dei trattamenti degli invalidi civili e dei titolari dell'assegno sociale".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech