lunedì 20 febbraio | 10:40
pubblicato il 25/ago/2014 20:47

Pedofilia,ex nunzio Wesolowski fa appello ma Papa invoca "rigore"

Il Vaticano: "nessuna copertura, il processo penale va avanti" (ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 ago 2014 - L'ex nunzio a Santo Domingo monsignor Jozef Wesolowski accusato di abusi sessuali nell'isola caraibica e indagato in Polonia, suo paese di nascita, ha proposto appello alla sentenza canonica di primo grado di condanna alla sua riduzione allo stato laicale per atti di pedofilia, entro il termine di due mesi dalla decisione. Il giudizio sul ricorso presentato e' previsto nel corso delle prossime settimane, forse in ottobre. Lo ha comunicato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, ricordando e sottlineando come sul caso "grave e delicato" Papa Francesco "si mantiene informato" e vuole che "sia affrontato con tutto il giusto e necessario rigore".

"Mons. Wesolowski - ha detto Lombardi- ha gia' cessato le funzioni diplomatiche e perduto la connessa immunita' e,come gia' dichiarato in precedenza, il procedimento penale presso gli organi giudiziari civili vaticani proseguira' non appena la sentenza canonica sara' definitiva". Con riferimento poi a "quanto apparso in questi giorni su organi di stampa, bisogna osservare - ha proseguito padre Lombardi- che le autorita' della Santa Sede fin da quando il caso e' stato loro proposto - si sono mosse tempestivamente e correttamente, alla luce dello status specifico di cui Mons. Wesolowski godeva come rappresentante diplomatico della Santa Sede". E "cio' sia in occasione del suo richiamo a Roma, sia nella trattazione del caso in contatto con le autorita' della Repubblica dominicana". "Lungi da ogni intenzione di copertura - ha concluso il portavoce della Santa Sede- cio' dimostra, invece, l'assunzione piena e diretta di responsabilita' da parte della Santa Sede anche in un caso cosi' grave e delicato, su cui il Papa Francesco si mantiene attentamente informato e che vuole sia affrontato con tutto il giusto e necessario rigore". D'altra parte, "avendo mons.

Wesolowski cessato le funzioni diplomatiche con la connessa immunita', potrebbe essere soggetto a procedimenti giudiziari anche da parte di altre magistrature che ne abbiano eventuale titolo".

Tor

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia