giovedì 19 gennaio | 12:07
pubblicato il 25/ago/2014 20:47

Pedofilia,ex nunzio Wesolowski fa appello ma Papa invoca "rigore"

Il Vaticano: "nessuna copertura, il processo penale va avanti" (ASCA) - Citta' del Vaticano, 25 ago 2014 - L'ex nunzio a Santo Domingo monsignor Jozef Wesolowski accusato di abusi sessuali nell'isola caraibica e indagato in Polonia, suo paese di nascita, ha proposto appello alla sentenza canonica di primo grado di condanna alla sua riduzione allo stato laicale per atti di pedofilia, entro il termine di due mesi dalla decisione. Il giudizio sul ricorso presentato e' previsto nel corso delle prossime settimane, forse in ottobre. Lo ha comunicato il portavoce vaticano padre Federico Lombardi, ricordando e sottlineando come sul caso "grave e delicato" Papa Francesco "si mantiene informato" e vuole che "sia affrontato con tutto il giusto e necessario rigore".

"Mons. Wesolowski - ha detto Lombardi- ha gia' cessato le funzioni diplomatiche e perduto la connessa immunita' e,come gia' dichiarato in precedenza, il procedimento penale presso gli organi giudiziari civili vaticani proseguira' non appena la sentenza canonica sara' definitiva". Con riferimento poi a "quanto apparso in questi giorni su organi di stampa, bisogna osservare - ha proseguito padre Lombardi- che le autorita' della Santa Sede fin da quando il caso e' stato loro proposto - si sono mosse tempestivamente e correttamente, alla luce dello status specifico di cui Mons. Wesolowski godeva come rappresentante diplomatico della Santa Sede". E "cio' sia in occasione del suo richiamo a Roma, sia nella trattazione del caso in contatto con le autorita' della Repubblica dominicana". "Lungi da ogni intenzione di copertura - ha concluso il portavoce della Santa Sede- cio' dimostra, invece, l'assunzione piena e diretta di responsabilita' da parte della Santa Sede anche in un caso cosi' grave e delicato, su cui il Papa Francesco si mantiene attentamente informato e che vuole sia affrontato con tutto il giusto e necessario rigore". D'altra parte, "avendo mons.

Wesolowski cessato le funzioni diplomatiche con la connessa immunita', potrebbe essere soggetto a procedimenti giudiziari anche da parte di altre magistrature che ne abbiano eventuale titolo".

Tor

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Fca
Fca,Gentiloni a Merkel: omologazione spetta a autorità italiane
Brexit
Brexit,Gentiloni:May fa chiarezza, Ue pronta a discutere con Gb
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio, Vega si prepara al primo lancio dell'anno con Sentinel-2B
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina