domenica 11 dicembre | 12:49
pubblicato il 25/gen/2012 18:28

Pedofilia/ Cei: Assemblea vescovi approverà linee-guida a maggio

Priorità è cura delle vittime e formazione di futuri sacerdoti

Pedofilia/ Cei: Assemblea vescovi approverà linee-guida a maggio

Roma, 25 gen. (askanews) - Nel terzo e penultimo giorno del Consiglio permanente della Cei sono state affrontate "le linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici". Lo rende noto il portavoce della Conferenza episcopale italiana, mons. Domenico Pompili, che dichiara: "Si è sollecitato un rinnovato impegno da parte della comunità ecclesiale, chiamata ad affrontare la questione in spirito di giustizia, avendo premura in primo luogo per le vittime degli abusi e curando in particolare la formazione dei futuri sacerdoti e religiosi. Sarà compito della Segreteria Generale della Cei - dopo l'Assemblea generale di maggio - di presentare nel dettaglio in una conferenza stampa le suddette linee guida, rispondendo in tal modo alla precisa richiesta formulata dalla Santa Sede a tutte le Conferenze episcopali del mondo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Governo
Al via totoministri, possibili conferma Boschi e arrivo Fassino
Governo
## Renzi si ritira, "Doloroso, ma necessario"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina