sabato 21 gennaio | 06:18
pubblicato il 09/giu/2011 09:15

Pdl/Miccichè se ne va: non è più un partito, ora nasce Lega Sud

Con lui andrebbero 10 deputati e 4 senatori:stuiffi succubi Bossi

Pdl/Miccichè se ne va: non è più un partito, ora nasce Lega Sud

Roma, 9 giu. (askanews) - Il Sottosegretario Gianfranco Miccichè lascia il Pdl e il movimento 'Forza del Sud' diventerà presto partito autonomo interno alla maggioranza di centrodestra ma antagonista e controbilanciatore del leghismo di cui Miccihè considera oggi il Pdl di Berlusconi essere "succube". Lo ha spiegato lo stesso Miccichè, in interviste e colloqui con diversi quotidiani pubblicati oggi, preannunciando quanto nelle prossime ore formalizzerà al Premier Silvio Berlusconi che del Pdl è il Presidente. E con lui, terremotando vieppiù i numeri in stabili della maggioranza in Parlamento, sarebbero pronti ad uscire dai gruppi del Pdl ben dieci deputati e quattro senatori. "Non si può più essere succubi dei capricci della Lega e dei capricci di Bossi. Noi oggi rimaniamo nella maggioranza ma - ha avvertito Miccichè dalle colonne de 'la Repubblica'- se prenderanno ancora in giro il Mezzogiorno ce ne andiamo". "I nostri voti in Parlamento non sono più scontati. Noi di 'Forza del Sud' - ha detto ancora più chiarmente intervistato dal Messaggero- siamo stanchi. Faremo capire che il Meridione c'e' e che deve contare". "Il Pdl - ha argomentato ancora il Sottosegretario al 'Riformista'- è un partito che non ha più contatto con il territorio. Non sono antileghista: sto costruendo, proprio sull'esempio di Bossi, una 'Lega del Sud' che controbilanci la politica antimeridionale del governo nazionale. E sono convinto che sfonderemo anche al Settentrione. Nè, tantomeno, sono contro Berlusconi: voglio semmai dare più forza alla sua coalizione. Berlsuconi oggi è ancora in campo e io sarò un suo alleato: ma prima di tutto sono un alleato delle ragioni del Sud". Da ultimo, "giuro - ha detto ancora Miccichè- di non avere proprio nulla contro Angelino Alfano, anzi. Il suo compito è immane, difficilissimo. Perchè il Pdl non è più un partito: ha perduto contatto con la gente e con la realtà; non è più nè strutturato nè articolato sul territorio, non interloquisce in alcun modo con il suo popolo",

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4