mercoledì 22 febbraio | 03:18
pubblicato il 08/set/2011 09:31

Pdl/Alemanno a Alfano:Verifica subito con Lega,primarie per 2013

Forte appello dal Sindaco Roma: Confronto a 360 gradi per riforme

Pdl/Alemanno a Alfano:Verifica subito con Lega,primarie per 2013

Roma, 8 set. (askanews) - Il Sindaco Pdl di Roma Gianni Alemanno rivolge pubblicamente al sesgretario del suo partito Angelino Alfano "un pressante appello" affinchè da subito, all'indomani del primo sì parlamentare alla manovra, "apra una profonda verifica politica e programmatica del Pdl" che abbia come primo interlocutore la Lega e il perimetro dell' attuale centrodestra ma approdi anche "ad altri possibili interlocutori al di fuori della maggioranza" perchè "se il tema ora è quello delle riforme indispensabili al Paese abbiamo sempre detto tutti che non si fanno a maggioranza ristretta". "E' un passaggio decisivo - ha ammonito Alemanno all'indirizzo di Alfano, in una intervista al quotidiano romano 'il Messaggero'- che non può essere saltato. Bisogna trovare interlocutori ad ampio raggio, cominciando dalla attuale maggioranza, per mettersi d'accordo sull'agenda delle cose da fare necessarie al Paese". Ed "il Pdl che deve incaricarsi di aprire una fase nuova con un confronto serio". Perchè "ora bisogna fare proposte chiare per risanare l'Italia" , anche se "ci sono dei risultati elettorali che non si possono saltare a pari", ha detto il Sindaco di Roma Alemanno rispetto al Governo di larghe intese prospettato da Beppe Pisanu. Ed il primo chiarimento il Pdl dovrà averlo al più presto con Umberto Bossi e la Lega. "Va verificata la possibilità di un accordo vero e concreto sulle riforme perchè - ha affermato netto Alemanno - deve cessare la logica dei veti, durata fin troppo". Perchè "il Governo Berlusconi può andare avanti se c'è un'azione programmatica riformatrice seria" ed "è questa la prima profonda verifica che va fatta". In parallelo ad un'accelerazione sul processo di rinnovamento interno al partito iniziato con la nomina della segreteria Alfano e senza affatto rinunciare alle primarie per la premiership del centrodestra nel 2013, come invece il neo segretario è sembrato ladciato intendere indicando la ricandidatura di Berlusconi. "Il discorso - ha affermato Alemanno - e del tutto aperto" e "le primarie restano fondamentali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia