giovedì 19 gennaio | 18:48
pubblicato il 08/set/2011 09:31

Pdl/Alemanno a Alfano:Verifica subito con Lega,primarie per 2013

Forte appello dal Sindaco Roma: Confronto a 360 gradi per riforme

Pdl/Alemanno a Alfano:Verifica subito con Lega,primarie per 2013

Roma, 8 set. (askanews) - Il Sindaco Pdl di Roma Gianni Alemanno rivolge pubblicamente al sesgretario del suo partito Angelino Alfano "un pressante appello" affinchè da subito, all'indomani del primo sì parlamentare alla manovra, "apra una profonda verifica politica e programmatica del Pdl" che abbia come primo interlocutore la Lega e il perimetro dell' attuale centrodestra ma approdi anche "ad altri possibili interlocutori al di fuori della maggioranza" perchè "se il tema ora è quello delle riforme indispensabili al Paese abbiamo sempre detto tutti che non si fanno a maggioranza ristretta". "E' un passaggio decisivo - ha ammonito Alemanno all'indirizzo di Alfano, in una intervista al quotidiano romano 'il Messaggero'- che non può essere saltato. Bisogna trovare interlocutori ad ampio raggio, cominciando dalla attuale maggioranza, per mettersi d'accordo sull'agenda delle cose da fare necessarie al Paese". Ed "il Pdl che deve incaricarsi di aprire una fase nuova con un confronto serio". Perchè "ora bisogna fare proposte chiare per risanare l'Italia" , anche se "ci sono dei risultati elettorali che non si possono saltare a pari", ha detto il Sindaco di Roma Alemanno rispetto al Governo di larghe intese prospettato da Beppe Pisanu. Ed il primo chiarimento il Pdl dovrà averlo al più presto con Umberto Bossi e la Lega. "Va verificata la possibilità di un accordo vero e concreto sulle riforme perchè - ha affermato netto Alemanno - deve cessare la logica dei veti, durata fin troppo". Perchè "il Governo Berlusconi può andare avanti se c'è un'azione programmatica riformatrice seria" ed "è questa la prima profonda verifica che va fatta". In parallelo ad un'accelerazione sul processo di rinnovamento interno al partito iniziato con la nomina della segreteria Alfano e senza affatto rinunciare alle primarie per la premiership del centrodestra nel 2013, come invece il neo segretario è sembrato ladciato intendere indicando la ricandidatura di Berlusconi. "Il discorso - ha affermato Alemanno - e del tutto aperto" e "le primarie restano fondamentali".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Pd
Renzi si mette in viaggio in pullman: ripartiamo girando l'Italia
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
M5s
Grillo lancia il "reddito universale": confronto è su idea futuro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale