lunedì 05 dicembre | 15:30
pubblicato il 20/apr/2012 20:33

Pdl/ Restyling e casa moderati,Alfano sceglie effetto sorpresa

Contromossa per arginare rischio frana. Con occhio a Montezemolo

Pdl/ Restyling e casa moderati,Alfano sceglie effetto sorpresa

Roma, 20 apr. (askanews) - Di solito le rivoluzioni, come i predellini, non si annunciano. Messo all'angolo dall'accelerazione del 'partito della nazione', mediaticamente indebolito dalla trattativa riservata tra Berlusconi e Montezemolo, nel mirino di malumori interni crescenti, Angelino Alfano ha scelto di giocare la carta, rischiosa, dell'effetto annuncio. Al momento e per sua ammissione più un quiz che un predellino 2: dopo le amministrative, ha promesso, emergerà "la più grossa novità della politica italiana, che ne cambierà il corso nei prossimi anni". Il contenuto è ancora da stabilire, l'emergenza ora è evitare la diaspora dopo elezioni che si annunciano complicate, senza dimenticare il progetto centrista lanciato dall'Udc. L'ipotesi che circola - e che non esclude altre clamorose novità - resta quella di un restyling di nome e simbolo, già da mesi al vaglio della segreteria del Pdl. Un nuovo partito, ispirato al popolarismo europeo, pronto a rivendicare la guida dei moderati italiani. La scelta di rispondere all'uno-due targato Casini-Pisanu è stata presa ieri, a via dell'Umiltà, in una ristretta riunione dei vertici del partito, dopo aver ascoltato 'l'azionista di maggioranza' Silvio Berlusconi. Lasciare ai centristi la prima mossa, e con il rischio di un'emorragia aggravata dalle amministrative, ha spinto Alfano a reagire. Un modo, spiegano da via del partito, per tranquillizzare la classe dirigente, puntando su quel 'quid' capace di raccogliere da vent'anni una fetta consistente di elettorato: Silvio Berlusconi. Non a caso il segretario, nel chiamare a raccolta il partito e nell'annunciare la 'sorpresa' ancora non svelata, ha scelto di affiancare il proprio nome a quello del Cavaliere. Il modo più semplice per marcare una discontinuità resta naturalmente quella di cambiare nome e simbolo, per i quali già circolano indiscrezioni. Oltre agli abusati 'Forza' e 'Italia' - comunque ipotesi di lavoro vagliate in queste settimane - nelle bozze ricorre la parola 'Popolare', richiamo al Ppe. Bandita, invece, sarebbe al momento la parola 'partito', così poco di moda in questa fase. C'è chi pensa di sfruttare anche cromaticamente il tricolore, ma il simbolo dovrebbe più probabilmente dare ampio spazio al verde. Chi non pensa solo al simbolo, ma soprattutto alla collocazione futura, è l'inquieta ala ex An. Ancora nelle ultime ore molti dei big aennini si sono riuniti e hanno ragionato sul da farsi, valutando la possibilità di occupare un'area alla destra del Pdl. Alla fine, raccontano, hanno però ammesso che al momento il progetto non sembra di ampio respiro, oltreché orfano di un leader capace di competere per alte percentuali. Meglio sostenere per ora le mosse di Alfano, osservando gli effetti che un eventuale terremoto post amministrative produrrà anche in via dell'Umiltà. Ultimo capitolo, l'annuncio alfaniano di una prossima "innovativa campagna elettorale", la più moderna "che la politica italiana abbia mai conosciuto dalla discesa in campo di Berlusconi del 1994". Il segretario in più occasioni ha assicurato di ispirarsi a un'idea di partito leggero, e su questo modello dovrebbe sviluppare idee e proposte. L'ex ministro della Giustizia non ha inoltre mai fatto mistero di puntare molto sullo potenzialità di internet.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari