martedì 17 gennaio | 04:07
pubblicato il 03/mar/2011 20:09

Pdl punta su Lettieri a Napoli. Terzo polo cerca asso da calare

Tensioni Casini-Udc campano. A Milano ipotesi Tabacci

Pdl punta su Lettieri a Napoli. Terzo polo cerca asso da calare

Roma, 3 mar. (askanews) - Se non un blitz, quantomeno una decisa accelerazione. Il Pdl campano, nel giorno dell'addio di Rosa Russo Iervolino, compie un deciso passo avanti in vista della campagna elettorale per la poltrona di sindaco di Napoli. Dovrebbe infatti essere Gianni Lettieri il candidato della società civile scelto per rappresentare il centrodestra nel capoluogo partenopeo. L'ex presidente dell'Unione industriali in Campania, ricevuto dal premier Silvio Berlusconi e da Nicola Cosentino, avrebbe ottenuto la 'benedizione' del Cavaliere. Certo, quello di Lettieri non era il solo nome circolato stamane nel corso di una riunione del big del Pdl campano. Qualcuno aveva avanzato anche quello di Martusciello e di Taglialatela. Senza contare che da mesi circola il nome del ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna. Lei a diversi interlocutori aveva fatto sapere di preferire il lavoro al ministero. Forte, sicuramente, dei molti voti ottenuti alle ultime Regionali. Ma anche - da mesi - in rotta con Cosentino, tanto da essere arrivata a un passo dal lasciare il governo in aperta polemica con lui. Il Pdl, intanto, tenta di definire anche le candidature delle altre grandi città chiamate alle urne. A Milano c'è Letizia Moratti, a Torino è in programma sabato un vertice dei dirigenti berlusconiani per stabilire il nome giusto per sfidare Piero Fassino. In pole position c'è Michele Coppola. E poi c'è il Terzo Polo. Entro il fine settimana si tireranno le somme delle innumerevoli riunioni che si susseguono a Roma. Su Napoli - città considerata dai terzopolisti strategica e sulla quale puntano non poco Udc-Fli-Api - il nome circolato fino ad oggi è quello di Enzo Rivellini, eurodeputato di Fli. Ma non è escluso che alla fine possa prevalere un candidato diverso, magari anche a sorpresa, un nome 'forte' finora rimasto coperto. La partita napoletana è stata al centro di una riunione, stamane, tra i dirigenti locali e Pier Ferdinando Casini. Un incontro dal quale è emersa la linea già stabilita per le altri grandi città, la corsa solitaria del terzo Polo al primo turno. Vertice tesissimo, raccontano, viste le fortissime resistenze di una parte dei centristi campani. A Milano uno dei papabili del Polo della nazione alla sfida con Moratti è Bruno Tabacci. L'alternativa è quella rappresentata dal presidente del Consiglio comunale di Milano Manfredi Palmeri, esponente di Fli. A Bologna il candidato dovrebbe invece essere Stefano Aldrovandi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Conti pubblici
Conti pubblici, blog Grillo: Gentiloni e Padoan si dimettano
Centrodestra
Salvini: se Berlusconi preferisce Renzi, meglio soli al voto
Conti pubblici
Ue sollecita manovra correttiva. Gentiloni vede Padoan
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello