lunedì 20 febbraio | 14:10
pubblicato il 08/ott/2013 11:20

Pdl: Gasparri, impegno no-stop per partito unito

Pdl: Gasparri, impegno no-stop per partito unito

(ASCA) - Roma, 8 ott - ''Le tensioni sul voto di fiducia al governo e le spaccature nel Pdl secondo molti sondaggi causano una nostra perdita di consenso. Altri sondaggi sono invece migliori. Ma e' innegabile che il protrarsi di un conflitto interno sarebbe molto dannoso. Occupiamoci di Iva da diminuire, visto che il suo aumento impoverisce famiglie e fisco, di Imu che non puo' essere pagata sulle prime case, di lavoro. Affrontiamo poi uniti l'inaudita e gravissima violazione della Costituzione ai danni di Berlusconi. Non facciamo cio' che vuole la sinistra e che massacra il centrodestra. L'impegno no-stop per un Pdl unito, chiaro sulla linea politica, saldamente alfiere dei valori e dei progetti del centrodestra, capace di trovare una sintesi su organizzazione e strutture deve proseguire e ad esso devono partecipare tutte le persone di buon senso che sono certamente la maggioranza nel nostro partito''. Lo dichiara Maurizio Gasparri (Pdl), vice presidente del Senato. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, ultima trattativa con Emiliano su primarie dopo comunali
Pd
Renzi apre congresso Pd, minoranza accusa: "Sceglie scissione"
Sinistra
Nasce Sinistra italiana: "Da D'Alema non col cappello in mano"
Pd
Termina assemblea Pd, Orfini: "Congresso formalmente indetto"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, taglio del nastro per Advanced Virgo
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia