sabato 03 dicembre | 08:29
pubblicato il 25/mag/2016 12:41

Pdl Fi per adozioni single. Ravetto: "Italia si adegui a tempi"

Giammanco: prendiamo il governo in parola, confrontiamoci

Pdl Fi per adozioni single. Ravetto: "Italia si adegui a tempi"

Roma, 25 mag. (askanews) - Una proposta di legge per modificare un testo che risale al 1983 e consentire ai single di poter adottare. A presentarla è stata la deputata di Fi Laura Ravetto, che oggi ha illustrato il testo nel corso di una conferenza stampa insieme alla collega Gabriella Giammanco, firmataria della pdl.

"Si tratta - spiega Ravetto - di una proposta che aggiunge un comma alla legge datata 1983 estendendo le adozioni dei minori ai single e con esse tutti i limiti e le valutazioni che devono essere fatte per i coniugi, compresa la discrezionalità del giudice competente. Tutta Europa ha una legge sull'adozione dei single, ce l'ha addirittura la Cina".

La deputata di Fi ci tiene a sottolineare che "non è in discussione l'architrave rappresentato dalla famiglia". "Ma - osserva - i bambini sono il nostro futuro, e non ritengo personalmente adeguato ai tempi pensare che un single non possa dargli un futuro. Stiamo parlando di diritti dei bambini, non degli adulti. Noi diciamo che c'è un diritto del bambino a trovare un ambiente adeguato alla sua crescita".

Ravetto cita non soltanto quanto prevede in merito la Convenzione dei diritti dei minori ma anche una sentenza della Cassazione del 2011. "Noi politici - aggiunge - ci lamentiamo sempre dell'ingerenza dei giudici, poi però siamo noi che abdichiamo alle nostre competenze".

"Visto che questo governo sta iniziando a parlare di adozioni - insiste - noi intendiamo cavalcare quest'onda perché non vorremmo che il dibattito si spostasse direttamente dalle famiglie coniugate a quelle omo-affettive saltando il passaggio che riguarda l'adozione dei single. Così fosse, ci sarebbe un pregiudizio verso le persone che non si sono sposate".

Anche Gabriella Giammanco fa riferimento alla nuova disciplina sulle adozioni di cui la maggioranza e il governo hanno cominciato a parlare dopo il varo della legge sulle unioni civili. "Il governo - sottolinea - vuole normare la legislazione sulle adozioni, oggi noi lo prendiamo in parola e mettiamo sul tavolo la nostra proposta perchè crediamo sia il momento di potersi confrontare sulle adozione dei single".

"Io credo - prosegue - che in Italia vada incentivata la cultura dell'adozione tout court, non solo quella indirizzata alle coppie unite in matrimonio. Io stessa ho proposto nella scorsa e in questa legislatura di far sì che chi è single e ha in affidamento un bambino possa avere la possibilità di adottarlo sempre secondo il principio della continuità affettiva".

"Io - rimarca Giammanco - non accetto che i single non possano essere considerati dei buoni genitori, anche un genitore può essere casa, può essere amore, può essere cure".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari