martedì 24 gennaio | 08:53
pubblicato il 15/nov/2013 12:00

Pdl, dopo stop uff.presidenza torna rischio scissione governativi

Senza novità diserteranno Cn di domani

Pdl, dopo stop uff.presidenza torna rischio scissione governativi

Roma, 15 nov. (askanews) - Tramontata l'ipotesi di convocare un nuovo ufficio di presidenza, torna a crescere la possibilità che i filo-governativi disertino il Consiglio nazionale del Pdl di domani. Ma, soprattutto, si riaffaccia l'ipotesi che si dia vita a nuovi gruppi parlamentari. In caso di rottura, l'annuncio potrebbe addirittura essere dato già stasera. La situazione all'interno del partito resta dunque molto tesa e lo stesso Silvio Berlusconi - viene riferito - sta continuando a sondare l'una e l'altra parte.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4