mercoledì 18 gennaio | 11:55
pubblicato il 29/feb/2012 20:49

Pdl corre ripari su amministrative e lancia trasparenza partiti

Resta nodo Genova, si ingarbuglia quello di Palermo

Pdl corre ripari su amministrative e lancia trasparenza partiti

Roma, 29 feb. (askanews) - Quando si dice mettere le mani avanti. Se poi le statistiche aiutano, non c'è da stupirsi se il Pdl ha già cominciato a ricordare che le amministrative non sono mai state il suo core business. E che dal '94 in poi lo "spread" tra il voto locale e quello politico è sempre stato "notevole" per il centrodestra (La Russa dixit). Il partito di Alfano e Berlusconi si prepara anche così al test del 6 maggio. Un test a cui si presenta con il fiato corto, se è vero che ancora restano da sciogliere molti nodi-candidatura (vedi Palermo, Genova e Verona). Una nota positiva però è arrivata: in Puglia Raffaele Fitto è riuscito a chiudere l'accordo con Adriana Poli Bortone "per un percorso comune" nella corsa a sindaco di Lecce. Anche di questo si sarebbe parlato durante il pranzo convocato dal Cavaliere a palazzo Grazioli con i vertici del partito. In realtà l'argomento ufficiale è stato un altro, come dimostra il tweet con cui al termine il segretario Angelino Alfano ha annunciato la prossima 'mossa' del partito: "Il Pdl - fa sapere - presenterà una proposta sul trasparente funzionamento e finanziamento dei partiti". Insomma, un segnale di vita. Non a caso su un tema che quasi tutti i sondaggi, compresi quelli riservati sottoposti al Cavaliere, confermano essere al primo posto dei desiderata degli italiani: i tagli alla 'casta'. E visto che tutti danno per scontato che le amministrative saranno una debacle, l'orientamento emerso durante l'incontro sarebbe quello di 'depotenziare' il significato del voto e uscire, almeno dal punto di vista della propaganda, dall'angolo degli sfigati, magari puntando sul successo dei congressi o appunto su iniziative da intestarsi pubblicamente come quella della legge sul finanziamento ai partiti. "Dobbiamo cercare di fare noi le proposte - sarebbe stato il ragionamento - prima che le facciano gli altri". La riunione a palazzo Grazioli, d'altra pare sarebbe stata realmente incentrata per buona parte sull''operazione trasparenza', introdotta da una lunga relazione del tesoriere, Rocco Crimi. Ma il nodo per il partito resta comunque quello delle amministrative. Raccontano che durante il pranzo non si sia entrati nello specifico dei 'casus belli', ma le spine restano. Genova, per esempio. Claudio Scajola, tanto per dire, oggi ha visto sia Silvio Berlusconi che Angelino Alfano. E in serata i parlamentari liguri hanno fatto un giro di orizzonte sulla situazione dopo la decisione di Giancarlo Vinacci di ritirare la sua candidatura. A questo punto in campo resterebbe soltanto il nome di Luigi Vinai, candidato di area cattolica che - spiegano i rumors - potrebbe essere gradito alla Chiesa più del 'terzopolista' Enrico Musso e che - nei desiderata dei pidiellini - potrebbe addirittura 'avvicinare' l'Udc. Vinai potrebbe sciogliere la riserva domani. Ma la vera spina nel fianco del Pdl (e in particolare del segretario Alfano) resta Palermo. Lì infatti una corsa separata con il terzo Polo metterebbe in difficoltà il segretario. Per questa ragione, il Pdl guarda con attenzione alle primarie del Pd, il cui esito potrebbe frammentare ulteriormente il quadro, a vantaggio di via dell'Umiltà. Se infatti l'Mpa di Lombardo davvero sostenesse - sotto traccia - la candidatura di Ferrandelli, candidato alternativo a Borsellino, Leuluca Orlando potrebbe tornare in pista e il governatore potrebbe addirittura 'mollare' l'uomo del terzo Polo, Massimo Costa, a vantaggio di Ferrandelli. Favorendo così, secondo i più speranzosi, un'intesa tra Pdl e Udc. Domani intanto Silvio Berlusconi volerà a Bruxelles per partecipare al pranzo del Ppe e seduti allo stesso tavolo troverà non solo Pier Ferdinando Casini ma anche gli ex 'colleghi' Angela Merkel e Nicolas Sarkozy.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa