lunedì 05 dicembre | 00:11
pubblicato il 23/gen/2011 14:41

Pdl contro Fini: è lui a doversi dimettere, Berlusconi resta

Alfano: si ricandiderà e rivincerà.Casini: Deve andare da giudici

Pdl contro Fini: è lui a doversi dimettere, Berlusconi resta

Roma, 23 gen. (askanews) - All'indomani del nuovo scontro diretto Berlusconi-Fini sul caso Ruby, è il Pdl a passare al contrattacco, tornando a chiedere ufficialmente le dimissioni del Presidente della Camera. Fini, avendo chiesto le dimissioni di Berlusconi - ha detto il presidente dei deputati del Pdl Fabrizio Cicchitto- dimostra di non essere affatto super partes e di conseguenza deve essere lui a dimettersi da presidente della Camera e a condurre a viso aperto la sua battaglia politica senza godere di una posizione istituzionale che di per se invece lo pone al di sopra delle parti". E che Berlusconi resterà al suo posto, escludendo ogni ipotesi di staffetta in questa legislatura con altro Premier targato Pdl si chiami Letta, Tremonti o Alfano, è lo stesso Guardasigilli. "Penso che questo governo andrà avanti - ha affermato Alfano ospite di Lucia Annunziata su Raitre a 'In mezz'ora- - per governare il paese occorre vincere elezioni, e nel campo del centrodestra l'unico che le ha vinte è stato Berlusconi". E Berlusconi "credo si ricandiderà e rivincerà sia se arriveremo a fine legislatura e si voterà nel 2013, sia nel caso di elezioni anticipate. La sostanza della democrazia è che governa chi vince, non può governare uno a cui Berlusconi mette la spada sulla spalla". A far quadrato attorno al Premier, d'altra parte, è l'intero stato maggiore del partito. Il coordinatore del Pdl Sandro Bondi ritiene destinato a "cadere nel vuoto" l'appello di Maroni per una tregua maggioranza-opposizione. E tutti i big del partito provenienti da An, con una lettera aperta firmata da La Russa Alemanno Meloni Matteoli e Mantovano hanno assicurato che "la destra è orgogliosa di Berlusoni premier" , in risposta alla richiesta di dimissioni del Premier per il caso Ruby venuta dal Terzo polo e da Fini. "Nessuno - ha ribattuto da quel fronte Casini al 'non ci sto, io resto e non fuggo' pronunciato ieri dal Premier- vuole che Berlusconi fugga, vogliamo solo che faccia il suo dovere e vada dai magistrati. E spieghi davanti agli italiani se si occupa dei problemi loro o se è impegnato su queste altre cose come dimostrano queste cose che sono uscite".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari