lunedì 05 dicembre | 06:09
pubblicato il 25/set/2014 12:32

Pdl cognomi, Dellai (Pi): famiglie con figli aspettano altro

(ASCA) - Roma, 25 set 2014 - "Con tutto il rispetto dovuto alle idee non condivise, sostenere che la legge approvata alla Camera sul cognome dei figli costituisca una rivoluzione che rende l'Italia piu' europea e' semplicemente ridicolo. Il nostro gruppo ha votato contro non certo perche' prigioniero di antiche concezioni maschiliste: ci sta benissimo che si scelga indifferentemente il cognome del padre o della madre. Ma la legge approvata non dice solo questo. Prefigura un quadro anche tecnicamente confuso e va molto al di la' di quanto richiede la stessa citata normativa europea, facendo prevalere il presunto diritto individuale sulla cifra simbolica stessa di famiglia". Lo dichiara in una nota il presidente del gruppo parlamentare "Per l'Italia" alla Camera, Lorenzo Dellai.

"Il motivo piu' importante del nostro voto contrario, tuttavia - spiega Dellai - deriva dal fatto che non condividiamo per niente le priorita' che sembrano prevalere nella maggioranza e anche nell'opposizione. Alcuni milioni di famiglie con figli, moltissime stremate dalla crisi, aspettano finalmente politiche 'europee' in termini di servizi alla maternita' e all'infanzia nonche' sgravi fiscali non simbolici e rapportati al carico familiare e come risponde la politica? Con i provvedimenti in voga in questi mesi: nuova legge sul cognome dei figli; registrazione 'fai da te' nei comuni dei matrimoni omosessuali contratti all'estero; inserimento della fecondazione eterologa, con annesso rischio di eugenetica, nelle prestazioni gratuite del servizio sanitario pubblico; norme sul divorzio breve; previsione di scioglimento del vincolo matrimoniale in via privatistica, come se la natura della famiglia fosse, appunto, solo un fatto individuale e non anche comunitario. Per sospettare che c'e' qualcosa che non funziona non occorre tirare in ballo convinzioni religiose o etiche. Basta semplicemente il buon senso".

Pol/Luc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari