mercoledì 22 febbraio | 03:48
pubblicato il 02/ott/2013 16:28

Pdl: Cicchitto, nuovo gruppo parlamentare per avere diritto di parola

Pdl: Cicchitto, nuovo gruppo parlamentare per avere diritto di parola

(ASCA) - Roma, 2 ott - ''Attraverso Alfano noi dobbiamo lavorare per costruire il futuro del centrodestra che guardi ai giovani''. Lo afferma Fabrizio Cicchitto, dopo aver depositato la richiesta per la formazione di un nuovo gruppo parlamentare, creato ''anche per aver diritto di parola, ma non e' un atto definitivo'' di rottura con il Pdl. A chi, a Montecitorio, gli chiede se sia una frattura insanabile, Cicchitto risponde che ''ci sono stati attacchi personali'' e si e' evidenziato ''un approccio politico diverso'' all'interno del Pdl.

Quanto a Silvio Berlusconi, che poi ha deciso di votare la fiducia al governo Letta, Cicchitto spiega che ''nel corso di questi giorni Berlusconi ha cambiato piu' volte parere e dunque non sono sorpreso della decisione. Pero' questa mette in imbarazzo tutti coloro che negli ultimi giorni hanno rivolto attacchi personali a chi si era schierato a favore della fiducia''.

ceg/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia