mercoledì 07 dicembre | 21:44
pubblicato il 11/ott/2013 10:56

Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

(ASCA) - Roma, 11 ott - Berlusconi affermi che Angelino Alfano e' il suo successore, se no meglio allora una separazione consensuale in due partiti. E' quanto afferma l'esponente del Pdl, Fabrizio Cicchitto, in un'intervista al quitidiano 'Libero'. ''Riteniamo che sia venuto il momento di dare risposte razionali e realistiche al drammatico ma confuso dibattito che e' in corso nel PDL'', afferma Cicchitto, per il quale ''l'ipotesi unitaria per essere reale, dinamica e competitiva non puo' che fondarsi esplicitamente sulla scelta interconnessa di due personalita' quali quella di Silvio Berlusconi e quella di Angelino Alfano''.

''Berlusconi - prosegue - deve esplicitamente affermare che Angelino Alfano e' il suo successore per cio' che riguarda le future partite elettorali-istituzionali, tacitare le contestazioni interne che vanno evidentemente superate anche con onesti compromessi fra le varie sensibilita' e personalita'. In questo modo si puo' combinare insieme la continuita' - Berlusconi - con la novita' - Alfano - che dovrebbe sommare insieme le cariche di segretario del partito e di vicepresidente del consiglio, puntando a far durare il governo fino al 2015 e a contrapporre alla 'novita'' costituita da Renzi, un candidato altrettanto innovativo, giovane e sostenuto da tutti nel centrodestra quale sarebbe appunto Alfano''. ''Questa scelta, poi - conclude - potrebbe anche essere convalidata anche dalle primarie. Qualora questa realta' che riteniamo preferenziale non sia possibile, meglio allora una separazione consensuale in due partiti: il PDL , piu' moderato, e Forza Italia, piu' movimentista e conflittuale. I due partiti potrebbero essere collegati da un patto federativo e da un comune riferimento a Berlusconi che dovrebbe trovare nelle condizioni assai difficili che si profilano, un ruolo di alto profilo, di natura carismatica e comunicativa''.

Infine sull'esecutivo in carica Cicchitto afferma: ''Con tutti i suoi limiti e le sue profonde contraddizioni rimaniamo dell'avviso che con il governo Letta- Alfano si puo' salvare il salvabile cercando di rimettere in moto l'economia e realizzando incisive riforme istituzionali''.

com-sgr/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Governo
Pisapia: pronto a unire sinistra fuori da Pd, dialogo con Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni