venerdì 20 gennaio | 07:21
pubblicato il 11/ott/2013 10:56

Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

Pdl: Cicchitto, Berlusconi dica Alfano successore se no due partiti

(ASCA) - Roma, 11 ott - Berlusconi affermi che Angelino Alfano e' il suo successore, se no meglio allora una separazione consensuale in due partiti. E' quanto afferma l'esponente del Pdl, Fabrizio Cicchitto, in un'intervista al quitidiano 'Libero'. ''Riteniamo che sia venuto il momento di dare risposte razionali e realistiche al drammatico ma confuso dibattito che e' in corso nel PDL'', afferma Cicchitto, per il quale ''l'ipotesi unitaria per essere reale, dinamica e competitiva non puo' che fondarsi esplicitamente sulla scelta interconnessa di due personalita' quali quella di Silvio Berlusconi e quella di Angelino Alfano''.

''Berlusconi - prosegue - deve esplicitamente affermare che Angelino Alfano e' il suo successore per cio' che riguarda le future partite elettorali-istituzionali, tacitare le contestazioni interne che vanno evidentemente superate anche con onesti compromessi fra le varie sensibilita' e personalita'. In questo modo si puo' combinare insieme la continuita' - Berlusconi - con la novita' - Alfano - che dovrebbe sommare insieme le cariche di segretario del partito e di vicepresidente del consiglio, puntando a far durare il governo fino al 2015 e a contrapporre alla 'novita'' costituita da Renzi, un candidato altrettanto innovativo, giovane e sostenuto da tutti nel centrodestra quale sarebbe appunto Alfano''. ''Questa scelta, poi - conclude - potrebbe anche essere convalidata anche dalle primarie. Qualora questa realta' che riteniamo preferenziale non sia possibile, meglio allora una separazione consensuale in due partiti: il PDL , piu' moderato, e Forza Italia, piu' movimentista e conflittuale. I due partiti potrebbero essere collegati da un patto federativo e da un comune riferimento a Berlusconi che dovrebbe trovare nelle condizioni assai difficili che si profilano, un ruolo di alto profilo, di natura carismatica e comunicativa''.

Infine sull'esecutivo in carica Cicchitto afferma: ''Con tutti i suoi limiti e le sue profonde contraddizioni rimaniamo dell'avviso che con il governo Letta- Alfano si puo' salvare il salvabile cercando di rimettere in moto l'economia e realizzando incisive riforme istituzionali''.

com-sgr/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
D'Alema: con Renzi non vinceremo mai, leader e premier nuovi
Terremoti
Terremoto, Salvini: il trombato Errani commissario è demenziale
Terremoti
Blog Grillo: col cuore in Abruzzo. E' il momento di essere uniti
Terremoti
Terremoto, Gentiloni presiede a Rieti vertice Protezione Civile
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale