venerdì 24 febbraio | 12:16
pubblicato il 09/nov/2013 11:23

Pdl: Bondi, da Alfano a Lupi ecco le mie pagelle sugli ipocriti

Pdl: Bondi, da Alfano a Lupi ecco le mie pagelle sugli ipocriti

(ASCA) - Roma, 9 nov - ''Sono stato fra i fautori della nomina di Alfano a segretario del nostro partito, l'ho favorito con le mie dimissioni da coordinatore. Ora con le scelte che ha fatto, e' diventato il capo di una piccola corrente minoritaria. Ma il peggio e' che si tratta di una esigua minoranza che pretende di imporre delle scelte importanti a tutto il partito''. Lo ha affermato il senatore del Pdl Sandro Bondi in un'intervista a 'Repubblica'.

Parlando dei colleghi di partito che sostengono la necessita' di andare avanti con l'esecutivo, le cosiddette 'colombe', Bondi ha spiegato che con Maurizio Lupi ''mi legava una lunga amicizia e collaborazione e percio' mi dispiace la scelta che ha fatto. Per quanto riguarda Formigoni, invece, la cosa non mi stupisce. Ricordo come si comporto' con Berlusconi quando la sua intenzione era di fare una sua lista in Lombardia''. ''Quagliariello - ha aggiunto - in fondo e' il piu' sincero di tutti. Ha detto chiaro e tondo quello che pensa: il governo deve andare avanti a qualunque costo fino al termine del semestre europeo. E siccome secondo lui Berlusconi e' fuori gioco, nel 2015 si svolgeranno le primarie per scegliere il nuovo leader. Meglio Quagliariello che tutti quegli ipocriti che dicono, ad esempio, che il nostro 'leader spirituale' resta Berlusconi, salvo aggiungere che il governo deve andare avanti comunque''. Bondi ha poi ricordato di ''di aver proposto la nomina di Beatrice Lorenzin a coordinatore regionale del Lazio, opponendomi a tante resistenze al rinnovamento. Pochi mesi dopo fu costretta alle dimissioni da una base in rivolta. Ho cercato di tutelarla'' ma ''per tutta risposta ha detto che 'Verdini, Capezzone, Santanche' e Bondi non rappresentano i valori delle origini di Fi'. Cosa devo aggiungere di piu'?''.

Secondo Bondi, a questo punto, ''scissione o non scissione, la realta' di quello che abbiamo realizzato e' un drammatico vuoto morale, politico e culturale. Spero che Berlusconi si sottragga a questa voragine e rilanci FI valorizzando le persone migliori, con energie fresche''.

red-brm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Ncd
Alfano: i moderati tornino uniti contro il populismo
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Pd
Orlando in campo a primarie Pd: mi candido, serve responsabilità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Astrofisica, indizi di materia oscura nel cuore di Andromeda?
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech