mercoledì 18 gennaio | 02:50
pubblicato il 16/ott/2012 20:54

Pdl/ Berlusconi lascia Ppe a Alfano e pensa a 'team 10 manager'

Su piatto resta comunque unione moderati, ma Casini non ci crede

Pdl/ Berlusconi lascia Ppe a Alfano e pensa a 'team 10 manager'

Bucarest, 16 ott. (askanews) - L'ultima volta, al congresso di Marsiglia, si salutarono a stento. Era da poco caduto il governo Berlusconi, anche per mano di Pier Ferdinando Casini. Il Cavaliere già allora sapeva che difficilmente con l'x alleato sarebbe stato possibile costruire un casa comune. Oggi è passato quasi un anno, l'opinione non è mutata. Ciononostante, il leader del Pdl ha da poco rilanciato l'idea di un passo indietro in nome dell'unità dei moderati. Più mossa tattica che reale convinzione, ma Berlusconi ha comunque sfidato l'Udc sul terreno dell'unità del centrodestra. In questo senso appare strategica la decisione dell'ex premier di disertare domani - salvo sorprese dell'ultima ora - il congresso Ppe che si apre a Bucarest. Nella residenza che fu di Ceausescu (immensa, nel mondo solo il Pentagono è più grande), non ci sarà dunque il Cav. In Romania sono invece attesi Casini e il segretario del Pdl, Angelino Alfano. L'ex Guardasigilli è fra quelli che più si è speso per lasciare ad Arcore Berlusconi. Una questione di credibilità, una mossa che nelle intenzioni di alcuni big del Pdl potrebbe rendere ancora più imbarazzante un no dell'Udc alla proposta di 'matrimonio' per il 2013. Chi crede davvero a questo scenario è Franco Frattini, che infatti assicura: "Il presidente, se davvero non verrà, dimostrerà di voler fare davvero un passo indietro in nome dell'unità dei moderati". Eppure, come spesso accade, la partita giocata da Berlusconi prevede almeno due tavoli. Accanto al progetto ufficiale, infatti, il leader del Pdl da tempo punta su un piano B. Che prevede, a grandi linee, questo schema: addio al Pdl - magari affidato a chi non è incluso nel nuovo progetto - rinnovamento assoluto della classe dirigente e nuovo soggetto politico in vista della sfida elettorale. Pare che proprio in quest'ottica Berlusconi abbia già selezionato dieci manager, volti nuovi e spendibili in campagna elettorale. Un gruppo 'contattato' nelle scorse settimane ma a cui il Cavaliere ha dato nuovo appuntamento a dopo le elezioni per la presidenza della Regione Sicilia. Non è detto che l'ex premier decida davvero di guidare questa rivoluzione. Pesa la stanchezza, manca a volte la voglia. Chi l'ha sentito lo descrive come indeciso, spesso tentato dal dare ascolto a chi, soprattutto in famiglia, gli chiede di farsi da parte e dedicarsi alle aziende. Certo Berlusconi ritiene l'esperienza del Pdl esaurita e anche per questo ha scelto di non partecipare all'evento di Bucarest. Perché se da un lato la defezione avvalora la tesi di un passo indietro, dall'altro gli consente di spendersi per un Pdl ormai abbandonato al suo destino. Casini, da navigato politico, conosce benissimo lo schema. Sa che la classe dirigente del Pdl tenta di agganciare la piccola scialuppa centrista per trovare salvezza in un mare in tempesta. Per ora asseconda Alfano e valuta positiva la scelta del Cav di disertare Bucarest. Diversamente, avrebbe rilevato l'incongruenza fra gli annunci di Silvio e la sua presenza su uno dei palcoscenici più importanti del Continente. Eppure, il leader centrista non considera praticabile l'unità dei moderati, né valuta possibile riunire di nuovo i reduci del berlusconismo e la fazione centrista. Al momento di tirare le somme non mancherà di farlo presente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa