mercoledì 07 dicembre | 18:10
pubblicato il 04/giu/2011 05:10

Pdl/ Berlusconi fa buon viso su 'dopo',simil-apertura su primarie

Premier irritato discussione su leadership. Partito in fermento

Pdl/ Berlusconi fa buon viso su 'dopo',simil-apertura su primarie

Roma, 4 giu. (askanews) - Eppure fino a qualche giorno fa le aveva sempre criticate. Invece ora, sulle primarie, Silvio Berlusconi appare possibilista. "Non sono contrario" ha detto il premier intervistato a 'Mattino 5', purché ci siano dei paletti. Insomma, secondo il Cavaliere, bisogna essere "certi" che non ci siano degli "infiltrati di sinistra". Per questo ipotizza la creazione di una "sorta di registro" di chi vuole prendervi parte. Il treno sembra essersi avviato, nel partito se ne discute abbondantemente. Osvaldo Napoli le giudica come una "opportunità", Fabrizio Cicchitto ironizza con il Pd di cui, dice, non c'è da preoccuparsi perché tanto le primarie "è abituato a perderle". Anche il designato segretario politico del Pdl, Angelino Alfano, mette il suo sigillo. "Sono favorevole alle primarie e sono pronto - fa sapere - a lavorare per trovare le regole giuste". Ma c'è anche chi canta fuori dal coro. Perplesso l'ex ministro Claudio Scajola. "Non sono un assertore - spiega - dobbiamo analizzare con molta attenzione per vederne l'utilità". Micaela Biancofiore, da tempo ipercritica nei confronti della gestione del partito da parte di capigruppo e coordinatori, considera invece le primarie "un assist alla sinistra" e soprattutto "inutili" e "autolesionistiche" perché "Berlusconi è già stato eletto con lo strumento più democratico e legittimo possibile, quello dell'espressione degli elettori nelle urne". Il fatto è che, viene riferito da alcuni fedelissimi, anche il premier continua in privato a mostrare molte perplessità e non soltanto sulle garanzie del meccanismo. Poco si confà al modus pensandi del Cavaliere - viene spiegato - l'idea che la leadership (la sua soprattutto, ma anche quella del suo successore) passi sopra la sua testa. Insomma, quella di Berlusconi sarebbe una simil-apertura pensata piuttosto per cercare di tacitare l'insistenza che arrivava da più parti nel partito. In particolare, ad infastidire il Cavaliere, sarebbero state le uscite di Roberto Fomigoni, considerato un po' troppo 'sgomitante' e troppo pronto - seppure con il linguaggio felpato del politichese - a parlare di Berlusconi già al passato. C'è poi da considerare che le primarie per la leadership dovrebbero essere di coalizione e dunque coinvolgere anche gli alleati, Lega in testa. E ciò che ne pensa il Carroccio di questa possibilità è tutto da verificare: potrebbe essere dunque il partito del senatur - viene sempre spiegato da fonti di maggioranza - a mettere quel veto che Berlusconi (per ora) ha tolto. Intanto il Pdl resta in fermento, anche dopo la designazione di Angelino Alfano a segretario politico. I malpancisti si fanno sentire, soprattutto nella vecchia guardia azzurra, e ora si aspettano un segnale, come per esempio la creazione di uno staff o di una segreteria in cui possano avere voce le diverse anime del Pdl. Inutile però chiedere a Berlusconi se davvero il partito sia vittima di una 'balcanizzazione'. "Nemmeno per sogno. Sono tutte invenzioni dei giornali" dice. Bugie, manda a dire, come quelle sulla tensione dei rapporti con il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti. "Gli italiani - sostiene - dovrebbero fargli un monumento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi e Pd pronti a governo istituzionale: ma con numeri larghi
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni