sabato 25 febbraio | 21:21
pubblicato il 01/lug/2011 12:55

Pdl/ Alfano: Voglio partito degli onesti. E non tutti lo sono

Dobbiamo dirlo con onestà. Berlusconi è un perseguitato

Pdl/ Alfano: Voglio partito degli onesti. E non tutti lo sono

Roma, 1 lug. (askanews) - "Noi dobbiamo lavorare per un partito degli onesti. Lei, Presidente, è stato perseguitato dalla giustizia, perché nel 1994 aveva 58 anni ed è impossibile che prima non le era successo niente e poi di tutto in riferimento a fatti precedenti. Ma per questo dobbiamo dire che non tutti lo sono (onesti, ndr) con onestà dobbiamo dirlo". E' quanto ha sottolineato il neo segretario del Pdl Angelino Alfano, raccogliendo l'ovazione della platea che è scattata in piedi. Il partito, ha aggiunto, deve "essere un partito della partecipazione", "che costi poco, quasi gratis", "in modo tale che vinca chi ha la gente e i voti, non i soldi". Poi Alfano ha rivendicato comunque che il Pdl ha rappresentato "il partito degli onesti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech