sabato 03 dicembre | 23:11
pubblicato il 06/gen/2014 09:59

Pd: Zanonato, ora partito decida se ci sostiene e se siamo ostacolo

Pd: Zanonato, ora partito decida se ci sostiene e se siamo ostacolo

(ASCA) - Roma, 6 gen 2014 - ''Il Partito democratico deve decidere quale posizione ha nei confornti del governo: lo ritiene positivo e quindi lo sostiene e lo difende, pur proponendo di rivedere ministri e programma, oppure lo considera un bersaglio contro il quale lanciare strali ogni giorno?''. E' quanto afferma, in un'intervista al quotidiano 'Corriere della Sera', il ministro dello sviluppo Economico, Flavio Zanonato del Pd, dopo le dimissioni del viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, seguite ai dissidi con il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi.

''Renzi - prosegue - ha avuto un atteggiamento sgradevole nei suoi confronti, perche' di fatto gli ha detto 'non conti nulla'. Io invece sono abituato a un partito nel quale le persone si rispettano''. sgr/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari