venerdì 20 gennaio | 23:28
pubblicato il 06/gen/2014 09:59

Pd: Zanonato, ora partito decida se ci sostiene e se siamo ostacolo

Pd: Zanonato, ora partito decida se ci sostiene e se siamo ostacolo

(ASCA) - Roma, 6 gen 2014 - ''Il Partito democratico deve decidere quale posizione ha nei confornti del governo: lo ritiene positivo e quindi lo sostiene e lo difende, pur proponendo di rivedere ministri e programma, oppure lo considera un bersaglio contro il quale lanciare strali ogni giorno?''. E' quanto afferma, in un'intervista al quotidiano 'Corriere della Sera', il ministro dello sviluppo Economico, Flavio Zanonato del Pd, dopo le dimissioni del viceministro dell'Economia, Stefano Fassina, seguite ai dissidi con il segretario del Partito democratico, Matteo Renzi.

''Renzi - prosegue - ha avuto un atteggiamento sgradevole nei suoi confronti, perche' di fatto gli ha detto 'non conti nulla'. Io invece sono abituato a un partito nel quale le persone si rispettano''. sgr/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4