domenica 26 febbraio | 11:39
pubblicato il 15/set/2014 12:15

Pd: Verducci, partito non sia solo comitato elettorale

(ASCA) - Roma, 15 set 2014 - ''Non possiamo continuare con un clima da congresso permanente dentro il Pd. quello sul doppio ruolo di segretario e premier e' un dibattito lunare, che non capisce nessuno. Il tema vero e' quello di come fare per rilanciare le potenzialita' del partito e per capire questo, piu' che una conferenza-evento, c'e' bisogno di una strategia di attenzione quotidiana''. Alla vigilia della direzione del Partito democratico chiamata a sciogliere il nodo della gestione unitaria, Francesco Verducci, coordinatore nazionale di Rifare l'Italia, l'associazione di riferimento dei Giovani Turchi, indica le priorita' del Pd nelle prossime settimane.

''Se c'e' qualcosa che non ha funzionato - spiega Verducci - e' stata la mancata mobilitazione del popolo che ci ha votato il 25 maggio. Dobbiamo far partire un piano di riconquista del Pd circolo per circolo. Da Roma serve un'attenzione quotidiana verso le strutture locali, che non possono essere ridotte a comitati elettorali''. Secondo il senatore dem, ''e' un bene se la delega all'organizzazione sara' affidata a una figura autorevole come quella del vicesegretario, ma noi chiediamo che sia affiancato da una task force di persone che si dedichino quotidianamente ai problemi del partito sui territori''.

I Giovani Turchi discutono dei temi che intendono porre al centro della loro azione politica in quattro scuole estive con altrettante parole chiave: la prima il prossimo weekend a Siena, dedicata al partito (''Assieme, Costruiamo il Pd''); la seconda a Lovere in provincia di Bergamo, il 27 e 28 settembre (Davvero, L'economia che crea lavoro); poi a San Marco di Castellabate, Salerno, l'11 e 12 ottobre (Daccapo, Il Mezzogiorno per unire il Paese''); infine a Palermo, il 15 e 16 novembre (''Attraverso, L'Europa e il Mediterraneo''). Gli altri temi di cui parla Verducci nella conversazione con Europa: ''La campagna referendaria contro l'articolo 81 e' sbagliata, perche' l'idea di condurre la lotta all'austerita' in un solo paese e' velleitaria. Da una parte, rimarrebbe comunque il fiscal compact da rispettare e dall'altra indebolirebbe la battaglia che il governo sta conducendo in Europa per ottenere piu' margini di flessibilita', riducendo la credibilita' delle nostre posizioni''. com/vlm (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Lavoro
Renzi: ruolo Stato non è offrire reddito ma lavoro di cittadinanza
Pd
Orlando: mi candido per guidare il Pd, non contro qualcuno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech