martedì 24 gennaio | 18:22
pubblicato il 03/ago/2015 20:47

Pd si ricompatta sulla partita per la Rai, domani nuovo vertice

Si ragiona su nomi di alto profilo per il cda di viale Mazzini

Pd si ricompatta sulla partita per la Rai, domani nuovo vertice

Roma, 3 ago. (askanews) - E' tregua nel Pd almeno per quanto riguarda la partita dell'elezione del cda Rai. A questo è servita la riunione di oggi pomeriggio al Senato con i membri della commissione di Vigilanza Rai, il ministro Maria Elena Boschi, i capigruppo di Camera e Senato, Ettore Rosato e Luigi Zanda, e il vicesegretario Lorenzo Guerini. Dopo giorni di polemiche e scontri a mezzo stampa sulle riforme, maggioranza e minoranza Pd avrebbero deciso di restare uniti nelle votazioni di domani.

I 16 voti del Pd sono infatti fondamentali per comporre il puzzle del vertice di viale Mazzini, i sette membri di nomina parlamentare vengono eletti a scrutinio segreto e ognuno di loro ha bisogno di almeno 6 voti. Perciò i tre membri della minoranza, Miguel Gotor, Federico Fornaro e Claudio Martini, sono fondamentali per raggiungere l'obiettivo. Nel corso dell'incontro, riferiscono alcuni partecipanti, durato poco più di un'ora ma proseguito con la sola componente della Camera per un'altra mezz'ora, non sarebbero stati fatti i nomi dei papabili consiglieri Rai ma solo i profili: "dovranno essere alti e inattaccabili", viene spiegato, in modo da poter poi proporre un presidente di altissimo profilo.

"Siamo uniti e compatti anche per valutare i nomi", ha assicurato Vinicio Peluffo, capogruppo Pd in Vigilanza. "Ci rivedremo domani in tarda mattinata per fare la sintesi", ha spiegato, ribadendo che al Pd e alla maggioranza nel suo complesso spetta indicare 4 nomi di cui tre del Pd e il quarto delle altre forze che sostengono il governo, ossia Area popolare e Scelta civica. Ma per un gioco di sponda con gli altri gruppi minori il Pd potrebbe puntare anche ad averne 5. Non sono stati fatti nomi anche per non bruciarli in vista della riunione della Vigilanza convocata alle 14, ma a tutti i parlamentari è stato chiesto un contributo all'indicazione dei profili dei consiglieri.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4