lunedì 05 dicembre | 16:09
pubblicato il 18/nov/2013 18:44

Pd: sfuma ipotesi Cuperlo primo tra iscritti. Renzi bene, non benissimo

Pd: sfuma ipotesi Cuperlo primo tra iscritti. Renzi bene, non benissimo

(ASCA) - Roma, 18 nov - ''Quelli che vi do sono dati ufficiosi perche' le presidenze dei congressi provinciali e regionali devono certificare ancora tutti i dati, ma ormai possiamo fornire il risultato congressuale a cui hanno partecipato gli iscritti: Matteo Renzi e' al 46,7%, Gianni Cuperlo al 38,4%, Pippo Civati al 9,1. Gianni Pittella si attesta intorno al 6%''. E' quanto dichiara in una breve conferenza stampa Davide Zoggia, incaricato di sciorinare le percentuali, dopo una giornata di dure polemiche tra renziani e cuperliani. ''Abbiamo preso la decisione di fornire questi dati come Commissione Congresso, anche perche' i congressi ancora in corso nel prossimo fine settimana non sono in grado di cambiare il risultato finale'', aggiunge il responsabile di organizzazione del Pd. Colpiscono i buoni risultati di Civati (voto prevalentemte giovanile) e Pittella (voto prevalentemente meridionale), mentre s'infrange l'obiettivo di Cuperlo - incoraggiato da Massimo D'Alema e Pier Luigi Bersani - di arrivare primo almeno tra gli iscritti. Ai congressi provinciali e regionali hanno partecipato circa 350 mila iscritti, partecipazione un po' piu' bassa per l'elezione dei segretari in 7 mila Circoli. ''Devono tenersi ancora i congressi di Asti, Rovigo, Frosinone, dove si e' sollevato il problema del tesseramento. Non ci saranno grandi variazioni sul risultato nazionale'', ricorda Zoggia, che segnala solo un caso di contenzioso che puo' spostare di qualche punto le percentuali finali. Riguarda il ricorso presentato a Salerno, citta' del sindaco cuperliano e sottosegretario alle Infrastrutture, Vincenzo De Luca: hanno votato in 12 mila. ''Noi abbiamo gia' fatto i conti: la variazione potrebbe essere, se dovesse essere accolto il ricorso, che Renzi si ferma al 45% e Cuperlo al 38%'', dicono i renziani.

Nei prossimi giorni si trattera' di analizzare il voto degli iscritti regione per regione. Da una prima stima, Cuperlo sembra andare molto bene nelle sezioni piddine all'estero, nelle grandi citta' e in regioni come Veneto e Liguria. Zoggia annota che nel centronord ha votato piu' o meno il 50% degli iscritti, mentre al sud le percentuali di partecipazione sono state piu' alte.

Domenica, presso l'Hotel Ergife a Roma, si terra' la Convenzione nazionale del Pd a cui parteciperanno i delegati eletti in tutte le assemblee congressuali e i quattro candidati alla segreteria nazionale. E' l'ultimo appuntamento di partito, poi la parola finale passera' alle primarie dell'8 dicembre a cui - a differenza di un anno fa - potranno partecipare senza particolari forme di sbarramento iscritti ed elettori del centrosinistra. I renziani puntano a superare il 60%.

gar/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari