sabato 03 dicembre | 12:49
pubblicato il 28/dic/2015 09:19

Pd, Serracchiani: stiamo cambiando Paese, M5s raccoglie malessere

"Fatte riforme epocali, dobbiamo impegnarci nella comunicazione"

Pd, Serracchiani: stiamo cambiando Paese, M5s raccoglie malessere

Roma, 28 dic. (askanews) - "Noi certo dobbiamo impegnarci di più nella comunicazione, ma stiamo cambiando il volto del Paese. Chiaro che è molto più semplice continuare a parlare dei problemi piuttosto che spiegare le soluzioni, ed è quello che il M5s sta facendo". Lo afferma Debora Serracchiani, vice-segretario del Pd, in una intervista a "La Stampa".

Secondo Serracchiani, "stiamo facendo riforme davvero epocali assumendocene la responsabilità, al di là dell'immobilismo che c'è stato per troppi anni". Però i sondaggi danno in vantaggio il Movimento 5 stelle. "I sondaggi lontani da elezioni - dice - lasciano il tempo che trovano. Non me ne preoccupo, noto invece che c'è un pezzo di Paese con paure, rabbie e sacche di malessere, e che loro si presentano come bacino di raccolta dell'insofferenza. Ma da qui a fare una proposta seria di governo ne passa".

Serracchiani giudica "irragionevole" la rottura con Sel a Bologna e Torino. "Dopo aver governato insieme cinque anni ci siamo sentiti sbattere la porta in faccia in modo incomprensibile", afferma, aggiungendo che "i vertici nazionali di Sel ritengono di doversi contare rispetto al Pd mettendo a rischio una vittoria del centrosinistra. Non so se lo capiranno i loro elettori. Si assumono delle responsabilità pesanti".

Infine, una domanda sul possibile "rimpasto" nella segreteria Dem, con l'ingresso della minoranza: "Renzi ha dimostrato di essere il primo a voler superare correnti e di volere un partito contaminato da tutte le sensibilità e che lavori unito e coeso. Credo anche che laddove ha forzato nelle decisioni è perché ha voluto dimostrare che c'è bisogno di un partito in grado di decidere. La segreteria non ha bisogno di esser rifatta sulla base delle correnti. Noi vogliamo che tutto il partito operi, a prescindere dalle casacche e dalle provenienze e dai capibastone".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari