venerdì 02 dicembre | 19:56
pubblicato il 10/mag/2013 17:00

Pd: Sassoli, segretario sara' autorevole e largamente condiviso

(ASCA) - Roma, 10 mag - ''A chi polemizza con il nostro lavoro, l'organizzazione dell'Assemblea non e' stata affidata a dei passanti!''. E' David Sassoli, capo-delegazione del Pd al Parlamento europeo, che sorridendo si scaglia contro quanti non hanno apprezzato la scelta di affidare le consultazioni sul nome del segretario ad un comitato preparatorio ristretto, di cui lui fa parte.

Sassoli chiarisce poi l'identikit: ''Un segretario in questo momento deve essere eletto col piu' vasto consenso possibile. Deve traghettare il Pd fino al congresso e quindi deve essere una figura di garanzia per tutti, soprattutto deve essere autorevole''. Nessuno escluso: ''Tutti possono candidarsi secondo le regole. Il voto avverra' a scrutinio segreto come avviene in tutti i processi democratici degni di questo nome''. Quanto a Renzi: ''Lui ha detto che non intende candidarsi alla segretaria del Pd e di voler rappresentare il Pd guardando alla leadership della Presidenza del consiglio''.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Centrodestra
Berlusconi in tv propone leadership a Del Debbio: "ci rifletta"
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari