lunedì 27 febbraio | 08:06
pubblicato il 22/apr/2013 09:09

Pd: Renzi, un anno di governo e poi voto. Rifondare il partito

Pd: Renzi, un anno di governo e poi voto. Rifondare il partito

(ASCA) - Roma, 22 apr - ''Mettiamoci la faccia. Non si abbia paura di tutto, non inseguiamo i grillini. Mettiamoci la faccia e diciamo noi quel che va fatto''. In una lunga intervista a Repubblica, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha affrontato a 360 gradi i temi dell'attualita' politica, dal futuro del Pd alla formazione del prossimo governo. Un esecutivo che dovrebbe durare ''il meno possibile. Diamoci un tempo. Ma se in sei mesi o un anno realizza un po' di questi interventi (taglio ai posti della politica, via il finanziamento pubblico dei partiti, trasparenza nelle spese dei partiti, semplificazione della normativa sul lavoro), ci guadagna il Paese''. A guidare il governo, secondo Renzi, deve essere ''qualcuno che appartiene al nostro mondo''.

Dunque il Pd ''dica che governo vuole, eviti le formule. Si faccia avanti con sue idee. E le imponga al nuovo governo''.

''Puntiamo alla trasparenza, aboliamo le province, abbattiamo le burocrazie, organizziamo una lotta all'evasione fiscale a tutto campo. Andiamo in parlamento e vediamo chi e' contro, se ne assumeranno le responsabilita'''. Quanto alle sorti del Pd, (''il partito e' in un angolo. O ne esce oppure salta in aria''), Renzi ha ribadito che il suo obiettivo ''e' cambiare l'Italia e cambiare un partito che riflette sul suo ombelico. Non so come non so quando ma io ci sono. In questo partito ci sono e' ci restero' con Fassina e Orfini. Non mi candidero''' a guidarlo ''per il gusto di candidarmi'' . Sul progetto del Ministro Barca, Renzi ha ammesso che ''non l'ho capito. Ci vedremo, io voglio un partito che coinvolga le persone e le speranze ideali. Un partito concreto. Su questo anche Barca bene venga''. Tutto questo per un partito ''riformista e non massimalista. Poi ho mandato un sms a Nichi (Vendola ndr). Gli ho detto: 'teniamoci in contatto'''. Quanto alla strategia tenuta fin qui, Renzi e' convinto che il Pd ''ha avuto una strategia perdente su tutto. Ha inseguito le formule e i tatticismi regalando la leadership della discussione una volta a Grillo, una volta a Berlusconi. Ha rincorso e non ha guidato''. brm/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech