venerdì 24 febbraio | 00:47
pubblicato il 25/ott/2013 09:16

Pd: Renzi, ho preso e prendero' colpi bassi. Chiarezza su tessere

(ASCA) - Firenze, 25 ott - Matteo Renzi ha gia' preso ''colpi bassi'' e pur affermando che il Pd ha ''imparato la lezione'' sulle regole delle primarie, chiede ''chiarezza'' sulla questione delle tessere. Lo ha affermato lo stesso candidato alla guida del Pd intervenendo a 'Radio 24'.

Rispondendo all'intervistatore, Renzi dice di non temere 'sgambetti': ''E' piu' di un anno che sono in partita, i colpi bassi li ho gia' presi e continuero' a prenderli. Sui soldi la mia trasparenza e' totale''. Poi, ''sulle tessere mi sembra che le polemiche siano circoscritte rispetto al solito, dopo di che e' bene che si faccia chiarezza perche' se c'e' una provincia dove gli iscritti erano 2 mila e diventano 20 mila qualcosa non funziona. Detto questo - ha concluso - stavolta il Pd sembrerebbe aver imparato la lezione: le primarie dell'8 dicembre sono, a differenza della volta scorsa, primarie a cui possono partecipare tutti''.

afe/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto: nuova forza di sinistra con ex Pd, con noi 17 ex Si
Pd
Renzi: in California cerco idee anti-populisti
Aborto
Aborto, senatori Pd: ora legge per concorsi medici non obiettori
Ue
Mattarella:Ue ha valore irreversibile, da crisi uscirà più forte
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech