sabato 03 dicembre | 23:23
pubblicato il 08/gen/2013 16:38

Pd: Quartiani a Bersani, lascio Parlamento dopo 12 anni. Grazie e auguri

(ASCA) - Roma, 8 gen - In una lettera inviata oggi al segretario del partito Pier Luigi Bersani il segretario di Aula del Gruppo Pd della Camera Erminio Quartiani ringrazia per i 12 anni passati in Parlamento e formula auguri di successo elettorale a tutto il partito.

''Caro Segretario, ho avuto l'onore di rappresentare con altri il PD, e prima i DS, al Parlamento dal 2001. Ho ricoperto ruoli e funzioni -scrive Quartiani- che mi hanno consentito di mettere a disposizione della Repubblica e dei cittadini le mie competenze e le mie capacita' politiche.

Negli ultimi sette anni, dopo essermi occupato di politica energetica e liberalizzazioni, nella presidenza del Gruppo alla Camera ho svolto la funzione di segretario d'Aula delegato del Capogruppo, contribuendo dapprima a garantire la maggioranza (finche' si e' potuto) al governo Prodi, poi a combattere lo strapotere berlusconiano sino alla sua sconfitta e all'insediamento del governo Monti (da noi lealmente appoggiato)''.

''Ho partecipato alle primarie, convinto che, dopo quasi dodici anni di Parlamento, era giusto sottoporsi alla verifica del consenso degli iscritti al partito e degli elettori/sostenitori del PD.

Due terzi dei consensi li ho raccolti nell'ex collegio 31, in particolare nella zona di Melegnano e del Sud Milano, alla quale mi legano particolari affetti personali perche' vi sono nato e risiedo con la mia famiglia.

Ma insieme a quelli ricevuti da altri elettori della provincia e della citta' di Milano, i voti non mi sono bastati per trarre la conclusione di poter godere del consenso necessario a proseguire l'esperienza di deputato o senatore. Ringrazio -afferma Quartiani- tutti coloro che mi hanno tollerato nel ruolo di 'frusta', nel convincimento di avere operato sempre per onorare la funzione parlamentare e l'Istituzione di appartenenza, di avere contribuito a salvaguardare e a preservare le regole del corretto confronto parlamentare.

Ringrazio tutti i dipendenti, i dirigenti e i consiglieri della Camera dei deputati e del gruppo PD, della cui collaborazione mi sono potuto avvalere e che so essere una grande risorsa per l'amministrazione del nostro Stato e per il buon funzionamento del Parlamento al servizio del Paese.

Ringrazio anche mia moglie e mia figlia che mi hanno sempre sostenuto in questi anni faticosi e insieme coinvolgenti della mia presenza a Roma''.

''Auguro a tutti i candidati del PD e del Centrosinistra il successo necessario a che il 24 /25 febbraio possa determinarsi quel risultato utile a far vincere le idee di cambiamento, all'insegna di una rinnovata collaborazione tra progressisti e moderati.

Auguro a te, caro Segretario -conclude Quartiani-, di potere guidare il governo nazionale, una compagine che sappia incarnare fino in fondo le aspirazioni di giustizia sociale, liberta' e eguaglianza, che sono la migliore espressione delle tradizioni che rappresentiamo, la cui realizzazione in azione politica ha sempre bisogno di una salda guida riformista, che tu non farai mancare all'Italia e al nostro partito''.

min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Riforme
Referendum, Salvini cavalca no per battezzare destra trumpista
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari