giovedì 08 dicembre | 15:21
pubblicato il 11/mag/2013 18:19

Pd: Parisi, nessuna ripartenza senza che sia riconosciuta una fine

Pd: Parisi, nessuna ripartenza senza che sia riconosciuta una fine

(ASCA) - Roma, 11 mag - Con il voto scontato a Epifani, designato come candidato unico dai capicorrente, il Pd ha oggi solo rinviato la prova. Quello che invece e' mancato e' il coraggio di riconoscere che quella che Epifani ha definito come una fase di difficolta' del partito e' una crisi profonda, una crisi che ha indotto a definire il Pd come un partito mai nato se non addirittura come un partito fallito.

Nessuna crisi puo' essere superata senza che sia prima riconosciuta. Nessun ripartenza e' possibile senza che sia riconosciuta una fine. Oggi questo riconoscimento e' mancato''. Lo dichiara in una nota Arturo Parisi, tra i fondatori dell'Ulivo e del Pd.

com-gar/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Governo
Renzi: ok nuovo governo ma appoggiato da tutti, non temiamo voto
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni