giovedì 08 dicembre | 17:22
pubblicato il 12/apr/2013 12:16

Pd: on line manifesto Barca, nuova forma partito o non si governa

Pd: on line manifesto Barca, nuova forma partito o non si governa

(ASCA) - Roma, 12 apr - ''Un partito nuovo per il buon governo''. E' il titolo del manifesto, disponibile on line, redatto dal ministro della Coesione Territoriale, Fabrizio Barca, che ieri ha formalizzato la sua iscrizione al Partito democratico. ''Memoria politica dopo 16 mesi di governo'', e' il sottotitolo e infatti Barca arriva alla ''secca conclusione politica'' che ''senza una nuova forma partito non si governa l'Italia''. ''Ovunque - spiega Barca - si pone il problema di una nuova forma partito. In Italia questo obiettivo ha rilievo e urgenza straordinari di fronte alla sfiducia radicale e al risentimento che circonda i partiti, alla persistente incapacita' di buon governo, alla crisi culturale, prima ancora che economica e sociale, che il paese attraversa''. ''Queste pagine sono dedicate a sostenere questa conclusione e a suggerire la funzione e i tratti di una nuova forma partito che permetta il buon governo''. Barca divide il manifesto di 49 pagine in capitoli: 'Sei passi verso il buon governo', 'Stato arcaico e partiti Stato-centrici', 'Quale governo della cosa pubblica?', 'Per innovare la macchina pubblica servono i partiti', 'Quale partito? Il partito nuovo', 'Motivazioni per impegnarsi nel partito nuovo e specificita' dei giovani', 'Interrogativi su regole e organizzazione'. Infine ''Addendum. Convincimenti di un partito di sinistra: esercizio di scrittura''. Barca premette al suo testo 'tre caveat'. Il primo: ''Viviamo un momento di grave crisi, internazionale, europea e ancor piu' italiana. Che richiede un forte presidio di governo. Non ci sono dubbi. Tuttavia, questo presidio avra' effetto solo se contemporaneamente sara' avviato il ridisegno dei partiti. Senza esitazioni o l'alibi che altre sono le urgenze. Si deve cambiare, perche' la crisi e' figlia anche della crisi dei partiti''. In secondo luogo, ''e' evidente che le difficolta' di governare l'Italia derivano anche dall'incompiutezza e dalle incertezze dell'Unione Europea'' ma ''per tornare a dare un contributo politico forte all'Unione, che ne concorra a sbloccarelo stallo - la miopia o fragilita' di altri fondatori mostra quanto ce ne sia bisogno - l'Italia deve essere ben governata. Senza una nuova forma partito cio' non mi appare possibile''. L'ultimo 'caveat' e' che ''non penso davvero che bastino alcuni anni di militanza giovanile in un partito e poi i lavori di tecnico per proporre in modo solitario il programma politico di un partito nuovo'', servono e sono serviti altri contributi e il documento e' solo ''un passo preliminare, che cerca il confronto con altri saperi, sentimenti e 'memorie'''. ceg/sam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi: chi non vuole voto sostenga governo o urne dopo Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni