mercoledì 18 gennaio | 05:41
pubblicato il 18/set/2013 18:42

Pd: nuovo scontro su regole, torna anche ipotesi 2014 per Congresso

Pd: nuovo scontro su regole, torna anche ipotesi 2014 per Congresso

(ASCA) - Roma, 18 set - L'accordo sulle regole del prossimo Congresso del Pd sembrava vicino ma inaspettamente e' tornata alta oggi la tensione tra renziani e bersaniani. Il Comitato sulle regole, presieduto dal segretario Guglielmo Epifani, torna a riunirsi questo pomeriggio alle 18. Oggetto del contendere e' la richiesta che sarebbe stata avanzata da Matteo Renzi di prevedere la concomitanza tra l'avvio dei congressi di Circolo e le primarie per l'elezione del segretario nazionale. Controbattono i sostenitori di Gianni Cuperlo: in questo modo si rimandano a date imprecisate i congressi provinciali e regionali. La contrapposizione sarebbe incomprensibile, se non nascondesse - controreplicano i renziani - il tentativo di far saltare il tavolo della commissione delle regole, su cui si stava tentando di raggiungere un accordo unitario in vista dell'Assemblea nazionale del Pd che si terra' a Roma venerdi' e sabato. Quale sarebbe l'obiettivo dei sostenitori di Cuperlo, se avessero ragione i renziani? Nel caso di non accordo, resterebbero in vigore le regole del Congresso del Pd che si svolse nel 2009, quello che elesse segretario Pier Luigi Bersani. Quelle regole prevedono che ci vogliano 4 mesi per espletare tutti i passaggi formali verso il Congresso. Mentre Renzi chiede che il Congresso si svolga entro l'8 dicembre - con la controindicazione che e' giornata festiva - o al massimo una settimana dopo, nel caso della conferma delle vecchie regole si dovrebbe pensare a una assise congressuale da tenere a febbraio 2014. Un nodo di cui Renzi avrebbe discusso anche con Epifani, secondo quanto riferito da diverse fonti piddine, che riferiscono di recenti contatti tra i due. ''Loro hanno bisogno di tempo per riorganizzare le truppe, dopo che si sono resi conto che Renzi puo' essere eletto segretario con l'80% dei consensi'', dichiarano i renziani nel Transatlantico di Montecitorio. I filo Cuperlo chiedono invece la concomitanza dell'elezione del segretario nazionale con lo svolgimento dei congressi regionali: ''O accettano di siglare le nuove regole con noi o non c'e' accordo''. Prima di queste nuove polemiche, l'accordo si stava tessendo intorno alla non modifica dell'articolo 3 dello Statuto, quello che prevede l'automatismo tra la carica di segretario e quella di candidato premier del centrosinistra (si proponeva di introdurre solo la deroga che permette ad altri candidati di partecipare alle primarie per la premiership, proprio come avvenne in quelle dello scorso anno vinte da Bersani). C'era inoltre intesa su primarie ''aperte'' per l'elezione del segretario, in modo da allargare la platea oltre gli iscritti. Ai congressi provinciali, comunali e di Circolo, invece, parteciperanno solo gli iscritti.

In caso di schiarita e di marcia indietro a favore di un'intesa, la tabella di marcia verso il Congresso nazionale potrebbe essere: congressi nei circoli e nelle province tra ottobre e novembre, primarie nazionali a inizio dicembre, congressi regionali tra gennaio e febbraio del nuovo anno.

gar/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa