domenica 04 dicembre | 23:20
pubblicato il 09/dic/2013 10:32

Pd: Monti, auguri a Renzi. Disponibilita' Sc su riforme e provvedimenti

(ASCA) - Roma, 9 dic - ''Faccio i miei complimenti ed auguri al vincitore delle primarie del PD, che lo hanno contrapposto in una leale competizione agli onorevoli Cuperlo e Civati''.

Lo scrive Mario Monti in una nota pubblicata sul suo profilo Facebook a proposito dell'esito delle primarie del Pd.

''La vittoria di Matteo Renzi puo' certamente segnare una svolta nell'azione di Governo - prosegue - e dare slancio alle riforme politiche, sociali ed economiche per cui Scelta Civica e' nata e per le quali, oggi in modo piu' coeso e deciso di prima, si sente impegnata. Come il neo-segretario del Pd, infatti, non pensiamo che basti salvaguardare la tenuta dell'esecutivo guidato da un eccellente primo ministro come Enrico Letta, ma che ancor di piu' occorra rapidamente cambiare il segno delle politiche del Governo, sia rispetto all'obiettivo della crescita che di una vera equita'''.

''Di Renzi era apprezzabile l'agenda con cui partecipo' alle primarie del centrosinistra nell'autunno del 2012 - ad esempio in materia di mercato del lavoro - e rimangono valide, dal nostro punto di vista, molte delle proposte - dalle riforme istituzionali, alle liberalizzazioni del sistema economico - che hanno caratterizzato in queste settimane la sua candidatura alla segreteria del PD'', scrive ancora Monti, il quale fa sapere che ''Scelta Civica offrira' al nuovo segretario democratico una vera disponibilita' sui provvedimenti concreti, sulle priorita' e sulla tempistica delle riforme nell'ambito della nuova maggioranza''. ''Alla definizione prima e realizzazione poi di un contratto di coalizione, come e' noto da tempo, il nostro movimento intende condizionare il proprio sostegno al Governo in questa fase nuova i cui risultati concreti saranno decisivi per arginare le spinte populiste. L'Italia - conclude l'ex-presidente del Consiglio - non puo' piu' permettersi di galleggiare, ma necessita di una stagione di riforme radicali che la liberino dai condizionamenti di parte, dalle rendite di posizione e dalla politica dei veti.

Confido che queste ambizioni siano anche quelle di Matteo Renzi, da oggi responsabile del primo partito italiano''.

com-sgr/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari