sabato 03 dicembre | 17:03
pubblicato il 05/nov/2013 15:16

Pd: Mecacci (Pd), no guerra sui numeri e chiudere tesseramento

(ASCA) - Roma, 5 nov - ''Non ci interessa montar polemiche o fare guerre sui numeri, ci interessa dimostrare felicita' rispetto a come stanno andando le cose''. Lo afferma Patrizio Mecacci, responsabile della campagna di Gianni Cuperlo per le primarie, intervenuto ad Effetto Giorno, su Radio24, in merito alle vittorie nei congressi locali: ''Quando i dati li danno altri sono veri, quando li diamo noi sono falsi o tendenziosi. Sono dati pubblici e si possono consultare.

Vorremmo anche un po' di chiarezza su quello che stiamo facendo: nei materiali sulla comunicazione per l'8 dicembre il comitato di Cuperlo e' l'unico che indica la parola 'segretario' nei suoi materiali, neanche il partito lo fa.

Spero che sia chiaro per cosa si vota, si vota per il segretario del partito''. Chiudere il tesseramento non sarebbe un cambiamento in corsa delle regole? ''Altre volte le abbiamo cambiate le regole in corsa, come quando si e' trattato di far correre Renzi alle primarie quando lo statuto prevedeva che il candidato premier dovesse essere Bersani. Le regole in corsa - continua Mecacci - si possono cambiare quando non funzionano. In questo caso non funzionano perche' abbiamo diversi casi in Italia nei quali non hanno funzionato.

Chiediamo a tutti di prendersi un pezzetto di responsabilita'. Se poi si pensa che questo stato di cose possa avvantaggiare qualcuno secondo me e' un errore, un autogol''. Ma il gioco e' dei renziani? ''Non so il gioco di chi e', ma che si dica che gli iscritti sono nomenklatura e apparato quando votano gli altri e pero' bisogna tenere il tesseramento aperto e venga chi vuole...vabbe' facciano gli altri. Abbiamo chiesto un gesto di responsabilita', non pensiamo di poter chiedere noi delle forzature. Gli iscritti non sono una nomenklatura chiusa. Pensiamo che si debba discutere di politica. Non ci interessa il votificio. Se ad altri interessa il votificio, se lo facciano. Noi non lo vogliamo'', conclude Mecacci.

com-ceg

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Riforme
Referendum, Berlusconi: con voto a matita possibili i brogli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Disturbi del sonno? 10 regole ambientali per dormire meglio
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari