domenica 26 febbraio | 05:01
pubblicato il 17/gen/2013 12:04

Pd: Marino, no a indagati, rinviati a giudizio o condannati nelle liste

Pd: Marino, no a indagati, rinviati a giudizio o condannati nelle liste

(ASCA) - Roma, 17 gen - ''In un paese normale, chi e' indagato, rinviato a giudizio o condannato non dovrebbe neanche immaginare di candidarsi e non dovrebbe essere in una lista elettorale''. Lo ha ribadito il senatore del Pd Ignazio Marino questa mattina a Omnibus su La7, in vista della decisione che la commissione di Garanzia prendera' oggi sui candidati inquisiti. ''Mi rendo conto che la mia posizione e' estrema - ha aggiunto Marino - e capisco anche che il codice etico del mio partito abbia una minore severita' in ragione di un garantismo, tuttavia penso sia necessaria una sollevazione etica nella politica e di riassumere una credibilita' rispetto al paese''.

com-ceg/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Errani lascia Pd: ora nuova avventura, ma ci ritroveremo
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Rosato: carte bollate? Emiliano si occupi di contenuti
Governo
Napolitano: equilibrio Gentiloni punto fermo da salvaguardare
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech